Le armi della sinistra pacifista a parole

 

Il Papa grida:” I trafficanti di armi guadagnano con il sangue di donne e uomini” , per poi proseguire sul traffico di esseri umani. Ogni volta il discorso è tanto duro quanto generico. Ogni volta la sinistra di lotta e di governo plaude a questo Papa degl’ultimi, ma solo a parole. Poi  arrivano i numeri e si scopre che le cose non stanno propriamente così, che il boom della vendita di armi da parte italiana si è particolarmente evidenziato proprio in quest’ultimi governi del PD. A dirlo non è il Papa  ma la relazione annuale presentata dal governo al Parlamento nella primavera del 2017 ma riferita all’anno precedente, il 2016. Introiti quasi raddoppiati, 14,6 miliardi a fronte  dei 7,9 del 2015 e quasi 6 volte tanto con riferimento al 2014. Il governo in una nota trionfale afferma:” l’Italia è riuscita ad uscire dalla crisi! “. Nulla di male considerato la crisi che attenaglia l’industria italiana ed  i molti giovani laureati e diplomati che devono emigrare in cerca di un lavoro stabile che nell’Italia degli occupati con 1 ora di lavoro a settimana sembra una chimera. La relazione poi continua con toni trionfalistici:” Siamo terzi per numero di paesi raggiunti e tra i primi 10 per il valore delle esportazioni. Ottavi per la precisione  e dietro soltanto a USA, Russia, Germania, Francia, Cina, Gran Bretagna e Israele. Il tono entusiastico del governo italiano sembra fuori luogo per un governo di sinistra sottolineò Francesco Vignarca, coordinatore della Rete Italiana per il Disarmo. Comprensibile se a dirlo fosse stata Confindustria Difesa oppure l’Istituto per il Commercio Estero. La situazione stride ancora di più dopo  che si viene messi a conoscenza che le armi vengono vendute, fornite, ad entrambe le pari belligeranti . Parliamo della guerra in Yemen della coalizione guidata dall’Arabia Saudita condannata per i bombardamenti indiscriminati che hanno causato la morte di migliaia di civili disarmati. Parliamo dei 28 cacciabombardieri Typhoon dell’Alenia di Torino e venduti  per 7,3 miliardi alle forze aeree del  Kuwait le cui forze aeree hanno condotto almeno 3.000 raid sul martoriato Yemen . Ed ancora, in rapida sequenza , le 22 mila bombe vendute dalla RWM Italia. Nulla di male, ripeto, se a fare questi “sporchi traffici” fossero stati fatti dalla destra “guerrafondaia e fascista” e non dalla sinistra cosiddetta “pacifista”  e portatrice di pace, forse eterna. Le forniture verso il Medio Oriente crescono di anno in anno ed in modo vertiginoso, raggiungendo e superando la percentuale del 60% sul totale del totale. E questi sono i dati forniti da l’Osservatorio Permanente sulle Armi leggere che parlano di vendite per 8,6 miliardi da parte di industrie del belpaese. E tutto questo ingrossa un altro mercato, quello del clandestino o, se preferite, del profugo di guerra. E dove ci sono affari, come in questi casi, entrano in gioco le banche. Se prima dominavano le banche come la tedesca Deutsche e la francese Credit  Agricole, nel 2016 è tornata in testa  l’italiana Unicredit con oltre il 27% delle transazioni (12% nel 2015)e sono in forte crescita le banche popolari come la Valsabbina, la popolare di Sondrio e ,udite, udite,  Banca Etruria che passò dai 17 milioni di euro del2015 ai 31 del 2016. E poi parlano ancora di sinistra pacifista. E se riaprono il fascicolo “ Brigate Rosse” ….

Aldo A.

11 commenti su “Le armi della sinistra pacifista a parole”

  1. La storia dell’EMA è lì a dimostrare che l’Italia ha un governo di zerbini ed un popolo di scendiletto pecoroni. Ora scoprono che la sede olandese non è pronta? Ma cosa hanno visitato per determinale la località dell’agenzia europea? Evidentemente ci considerano un popolo fantozziano.

  2. Da Il Giornale di 1 ora fa a proposito di ingerenze un’attimino sospette do Soros e delle sue ong usate come armi letali, al pari degli armamenti americani di cui lui è un’importante socio.Della serie “guerra o pace purché si mangi e bene” :”Quelle mail dell’Ong filo Soros per votare contro centrodestra.Mail per ‘sconfiggere l’estrema destra’.La strategia di Avaaz non è solo social.
    Mail contro il centrodestra. L’Ong Avaaz , che è stata fondata negli Stati Uniti nel 2007, sembra aver lanciato una vera e propria campagna politica.”
    E’ LA COSIDDETTA PROVA PROVATA CHE C’E’ UN MAGNA MAGNA MOSTRUOSO DIETRO LA LORO ACCOGLIENZA E LA NOSTRA SOTTOMISSIONE DI POPOLO E CULTURA.!! E IL PD DI RENZI E’ PARTE DI QUESTA COSPIRAZIONE !!

  3. Da Il Giornale a proposito di legalità e di rispetto verso la persona ancorché tutore dell’ordine:” La polizia contro i ‘pacifisti’ di Amnesty: ‘Recuperate il senso della vergogna’.Poliziotti già a
    terra pestati selvaggiamente, bombe riempite di chiodi contro gli agenti. Ma Amnesty si muove per tutelare i centri sociali. Il Coisp: ‘Soffia sul fuoco dell’odio verso le forze dell’ordine’.
    ‘Se gli interessi tutelati sono quello dei diritti umani, quegli stessi diritti non li può vantare il carabiniere pestato a terra o il poliziotto con la gamba massacrata dai pezzi di ferro di una bomba carta?’.”
    .PROVO VERGOGNA PER UNO STATO COME IL NOSTRO CHE NON TUTELI I PROPRI SERVITORI MA VERI E PROPRI DELINQUENTI PRESTATI ALLA POLITICA EVERSIVA, PROTETTI DA PARTITI CHE SONO STATI O SONO A GOVERNARE IL PAESE. VILI COME SOLO I VERMI SANNO ESSERLO.LO STESSO NON SI PUO’ DIRE DI MINNITI CHE DOVREBBE,SE VERTEBRATO, DIMETTERSI.

  4. Da Il Giornale a proposito di pacifisti (di sinistra)a parole e delinquenti nei fatti ed anche a pese nostre :” Vergogna dei centri sociali? Li pagano pure i cittadini.I centri sociali, i cui membri ci spaccano le vetrine e okkupano gli immobili di nostra proprietà, li finanziamo noi
    come contribuenti e come elettori degli amministratori local.i
    È paradossale, ma purtroppo vero: i centri sociali, i cui membri ci spaccano le vetrine e okkupano gli immobili di nostra proprietà, in nome della giustizia proletaria, li finanziamo noi come contribuenti e come elettori degli amministratori locali.”
    BASTA CON I FINANZIAMENTI A QUESTI PACIFISTI A PAROLE E DELINQUENTI NEI FATTI. BASTA CON LO SPERPERARE RISORSE ECONOMICHE SEMPRE PIU’ SCARSE PER PAGARE IL PIZZO A QUESTI DELINQUENTI CON IL PUGNO CHIUSO.

  5. Le armi contro i delinquenti sono già spuntate grazie ai vari decreti svuota carceri che di fatto lasciano liberi un’abnorme numero di assassini,violentatori e truffatori molti dei quali depredano anziani o persone persone dalla mente indifesa. L’Ultima del ministro per l’in-giustizia Orlando: ”
    È stato condannato dal tribunale di Lecce a tre anni e undici mesi di carcere, ma non vedrà mai una cella. Per salvarlo dalla galera si è mobilitata addirittura la Corte Costituzionale, con una sentenza depositata ieri: che insieme al pusher salva miglia di criminali, garantendo loro di poter accedere alle cosiddette ‘misure alternative’ senza espiare un solo giorno di pena.
    Grazie alla sentenza, per chiunque abbia una pena definitiva da scontare fino a quattro anni non potrà più venire disposta l’esecuzione della condanna, per dargli modo di richiedere la sospensione e di aspettare a piede libero i tempi (in genere assai lunghi) delle decisioni del tribunale di sorveglianza. Il tetto finora era di tre anni. Alzando l’asticella, si portano nell’elenco degli inarrestabili anche i responsabili di crimini gravi: non solo gli spacciatori ma anche strozzini, ricattatori, e l’intero mondo dei reati predatori, rapine in casa comprese. In pratica, la Consulta (e non è la prima volta) si sostituisce al Parlamento, di cui peraltro bacchetta la lentezza nel legiferare su questo tema.
    A tracciare la strada era stato a ridosso di Natale il ministro della Giustizia Andrea Orlando, varando il decreto delegato che alzava a quattro anni la soglia minima per finire davvero in cella, annullando anche le restrizioni che finora bloccavano per alcune categorie (come gli evasi e i recidivi) la possibilità di ottenere l’affidamento ai servizi sociali e altri benefici. Ma il decreto di Orlando era andato a sbattere contro una salva di obiezioni da parte delle Commissioni Giustizia della Camera e del Senato, che avevano indicato i pericolosi eccessi di buonismo contenuti nel provvedimento.A quel punto era partito un pressing da più fronti perché Orlando,
    infischiandosene delle obiezioni del Parlamento, varasse lo stesso il provvedimento.”
    SI AVETE COMPRESO BENE: ANCHE I RECIDIVI,ANCHE CHI VIOLENTA LE DONNE E BELLAMENTE CONTINUA A FARLO,ANCHE QUANDO I VIOLENTATI SONO BAMBINI. ANCHE QUANDO INERMI RAGAZZE VENGONO FATTE A PEZZI,DA NIGERIANI COME DA ITALIANI. E’ QUESTA LA IN-GIUSTIZIA CHE VOLETE ?

  6. Da il sito gliocchidellaguerra.it a proposito di questo governo al capolinea e del perché in molti premono per un governo M5S e PD, non ultimo il Papa Musulmano Bergoglio :” dell’AISE, Alberto Manenti.È quanto riporta la fonte giornalistica libanese Al-Akhbar, ripresa dalla siriana Al-Masdar,
    molto vicina al governo di Damasco.E proprio quest’ultima a ricordare come ‘nel corso degli anni
    sanguinosi del conflitto siriano, l’Italia ha intrapreso azioni tempestive per rilanciare le relazioni congelate tra Siria e Europa; relazioni che hanno visto comunicazioni intermittenti e instabili incentrate principalmente su questioni di sicurezza’.”
    TRA NON MOLTO USCIRANNO PROVE CHE CONFERMERANNO CHE L’ITALIA NON E’ TERRENO DI ATTENTATI ISLAMICI SEMPLICEMENTE PERCHE’ SIAMO IL LORO RESORT DI LUSSO.

  7. Silenzio tombale della sinistra mondiale,compresa ovviamente anche quella italiana, sulla prossima accelerazione dell’invasione dei clandestini nell’area siriana-turca dove il mattatoio voluto dall’asse del premio Nobel più guerrafondaio della storia Obama e l’asse turco-saudito. Un’asse che avevo lo scopo da una parte di eliminare il presidente siriano Assad filo-russo e nel contempo di ghettizzare, se non eliminare il popolo curdo la cui storia è sempre più simile a quelloa del popolo ebraico prima della nascita di Israele. Dal sito gliocchidellaguerra.it un’altro stimolo di riflessione per noi che passivamente subiamo l’invasione dei clandestini/migranti :” È l’ennesimo attacco chimico della guerra in Siria. L’ennesimo attacco che resterà impunito. Sono circa 100, ma il numero potrebbe aumentare, le persone rimaste uccise a Douma, l’ultima roccaforte nella Ghouta dell’Esercito dell’islam. Fonti ostili a Damasco, come l’Osservatorio siriano per i diritti umani, fanno ricadere la colpa su Bashar al Assad. Un’ipotesi come un’altra in questa guerra dove tutto è possibile ma niente è verificabile.
    Da tempo si parlava di un attacco con armi non convenzionali, ma organizzato dai ribelli. Il ministro della Difesa russo ha più volte annunciato che alcune fazioni jihadiste stavano organizzando un attacco chimico per incolpare il governo di Damasco. Una paranoia che si è fatta realtà? Impossibile dirlo”
    VE LO RICORDATE IL VIETNAM ? E COSA ABBIAMO SCOPERTO QUANDO DOPO ANNI DI SILENZIO ASSORDANTE ? UN MASSACRO ABERRANTE DI UN POPOLO. LO STESSO SCOPRIREMO MALGRADO L’AUTOCENSURA DEI MEDIA OCCIDENTALI. GLI USA DI TRUMP PROSEGUE QUANTO INIZIATO DA OBAMA. E QUEL CHE RESTA DI QUESTI POPOLI PASSERANNO DALL’ITALIA UCCIDENDOLA DEFINITIVAMENTE.

  8. Il VERO scopo della guerra che viene combattuta in Siria e sui territori che dovrebbero essere del popolo curdo ? Lo potete comprendere da due righe del sito gliocchidellaguerra.it dell’articolo sulle petroliere israeliane e turchecon i trasponder che si accendono e si spengono. Leggete queste due righe :” Madani aveva capito che quello che stava avvenendo era qualcosa di molto più serio di un semplice cortocircuito del transponder. Era qualcosa di premeditato. La sua conclusione era che ‘il Valtamed aveva spedito petrolio che non era stato registrato da nessuna parte in un Paese che non avrebbe dovuto acquistarlo’. In altre parole, Israele stava comprando petrolio curdo attraverso la Turchia.”
    PETROLIO: ECCO IL CONTENDERE DEL CONFLITTO SIRIANO, CHE POI NE NASCONDE UNO BEN PIU’ IMPORTANTE: L’ENERGIA. E TUTTO QUESTO SULLA PELLE DEL POPOLO CURDO.DIFESO DAL “CATTIVO” PUTIN.

  9. A proposito di ideologia e di “male” assoluto. Da Il Giornale:” Il partigiano assassinò un 14enne. La figlia si scusa 70 anni dopo.La figlia del partigiano che torturò e uccise un seminarista 14enne
    chiederà scusa per l’omicidio del padre commesso 70 anni fa.”
    A VOI OGNI POSSIBILE COMMENTO DI QUANTO POCO SAPPIAMO SU QUANTO COMMESSO DAI “PARTIGIANI” .

  10. C’è una guerra che si combatte ogni giorno sul luogo di lavoro: La guerra insicurezza sul luogo di lavoro e negli spazi aperti del vivere quotidiano.Il processo sul caso dell’Olivetti di Carlo De Benedetti e’ l’ennesima sconfitta per la sicurezza come per la giustizia di senso compiuto. Ora possiamo affermare con certezza che il rispetto delle leggi e’ un concetto relativo, un concetto che varia sulla base dei santi in Paradiso, politico come nella magistratura”democratica”. La dignità di una vita il più possibile sicura e coerente con la costituzione e la sua reale applicazione esiste ma solo sulla carta,forse igienica. Il processo contro Olivetti di De Benedetti Carlo e’ li a ricordarcelo. E noi cosa facciamo di concreto per impedirlo ? N-U-L-L-A !!

  11. Una notizia di mezzora fa da Il Giornale:” IlGiornale.it sotto attacco hacker.
    Nella notte pubblicata una falsa ultima ora: ‘Berlusconi in galera’. L’attacco hacker ad opera di AnonPlus, un gruppo internazionale di hacker.”
    L’ITALIA POLITICA NON HA BISOGNO DI UNA NOTIZIA FALSA PER SPUTTANARSI, CI SONO GLI ATTI CONCRETI E VERITIERI A FARLO PER LORO. SI DIA UNO STRACCIO DI GOVERNO A QUESTO POPOLO DI PECORONI QUAL’E’ DIVENTATO QUELLO ITALIANO. SI CAMBI LA LEGGE ELETTORALE IN SENSO MAGGIORITARIO E POI SE C’E’ UN GOVERNO SI GOVERNI SENZA LE AMMUCCHIATE CHE CI STANNO CONSEGNANDO ALLA TROIKA, ALTRIMENTI SI TORNI AL VOTO. NO AL “GOVERNO DEL PRESIDENTE”. DOPO QUELLO DI NAPOLITANO E LE VARIAZIONI DI MATTARELLA NE ABBIAMO LE PALLE PIENE !!!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.