Il pozzo di San Patrizio

 

Quanto ci costa la cosiddetta macchina pubblica? Molto, troppo, tra sprechi e previlegi.  E come di consueto iniziamo dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. O meglio dalla Presidenza della Repubblica dietro la quale vi è un’ esercito di uomini e donne, più o meno preparati, più o meno necessari. Ed iniziamo con un dato di fatto: mentre tutta l’Italia è alle prese con i tagli, dallo stato sociale alle pensioni delle donne e degli uomini comuni che in quest’ultimi anni hanno perso potere di acquisto mediamente del 20%, la spesa dell’apparato degl’uomini e delle donne del presidente non ha mai smesso di salire. Il confronto è lampante ed è sotto gli occhi di tutti: se nel 2015 le spese preventivate complessive erano pari a 344 milioni e nel 2016 a 343,nel 2017 secondo il bilancio ad oltre 354 milioni, senza tener conto che il blocco delle retribuzioni della Presidenza della Repubblica in questi giorni, tra le polemiche di facciata per non perdere il voto del proprio elettorale, è stato rimosso ed anzi sarà motivo di una ricca Befana nel 2018. L’aumento di spesa per il personale previsto per  il 2017 con una crescita dello 0,86% andrà rivista al rialzo, cosa che sicuramente non accadrà nel privato dove la crisi c’è al di là dei proclami dei vari governi e dei sindacati dai quali provengono non pochi parlamentari italiani. L’aumento di spesa previsto dalla Presidenza della Repubblica per una percentuale dello 0,91% (240,4 milioni) del 2018 e dello 0,29% (214,5 milioni) dovrà necessariamente essere rivista al rialzo anche al netto dell’inflazione. C’è anzi da rilevare che la fame di risorse del Quirinale sarà attenuata da trasferimenti  di risorse dal dicastero dell’Economia  pari a 224 milioni e di 475 mila euro provenienti dal dicastero dell’Ambiente per la tenuta di Castelporziano.  L’Italia si sgretola, l’inquinamento genera una cappa di morte per gli inquinanti presenti nell’aria ma le risorse  vengono distratte per iniziative che in realtà   avrebbero altri capitoli di spesa a loro dedicati.

Pensioni d’oro e costi del personale. La spesa del personale , inizialmente prevista in 112 milioni di euro, dovrà necessariamente essere rivista al rialzo dopo che una sentenza ha bocciato il blocco degli adeguamenti stipendiali (da anni in atto tra i comuni statali) che prevede tra l’altro un conguaglio per il triennio 2015-2017. Un’ impietoso confronto con  i vitalizi degli ex senatori  che toccano appena gli 82,8 milioni. E poi, tra i costi del personale tra quelli di ruolo e quelli distaccati, spunta la voce “consulenze e collaborazioni”  che può contare sulla misera somma di appena 1,2 milioni di euro. Una vera miseria. Ed ancora: per il cerimoniale  nel 2016 sono stati impiegati fondi per  880 mila euro ed un milione di euro sono previsti per il 2017. Spese per la manutenzione degli immobili, comprensivi di Castelporziano (Roma) e Villa Rosebery (Napoli) e la fornitura di beni per oltre 12 milioni di euro. E poi materiale di cancelleria per 210 mila euro, gestione autoparco per 550 mila euro, la miseria di 16mila euro per “attività divulgative,  infine per la pulizia che, tra forniture e servizio  (affidato all’esterno) , costerà alle casse presidenziali  1,5 milioni di euro. ed una ulteriore lista sterminata per decine di milioni di euro. Insomma una valanga di spese. Inevitabile poi che non restino che le briciole per digitalizzare il materiale documentale : l’anno scorso, il 2016, la spesa è stata di  quasi 100 mila euro. Quest’anno è ridotta a 6 mila euro.

Se la Presidenza della Repubblica non si fa mancare nulla quella del Consiglio dei Ministri non è da meno.

La Presidenza del Consiglio dei Ministri si avvaleva nel marzo 2017 della preparazione di oltre 300 dirigenti ma evidentemente dovevano sembrare pochi  se hanno deciso di avvalersi delle competenze di un’atra ottantina di professionisti  che evidentemente godevano della fiducia del premier di turno. Di quale area politica è facile è facile da immaginarsi. E tutto questo anche se la Presidenza si avvale  di una nutrita schiera di dirigenti formata da 263 tra direttori generali  e dirigenti, 27 capi dipartimento e 44 stretti collaboratori del presidente 32 milioni di euro annui e si avvale di ulteriori 80 tra esperti tra consulenti ed esperti  per un’ esborso annuo di ulteriori 5,7 milioni. Alcuni di questi esperti  erano nel 2017 più “esperti” di altri se un certo Ferruccio Sepe, braccio destro di Luca Lotti, a sua volta braccio destro di Renzi, venne premiato con un’ anticipato e sostanzioso rinnovo di contratto. La pratica è talmente limpida che la Corte dei Conti  rileva delle irregolarità ma il tutto venne superato da Sepe  scrivendo che  gli esperti erano “  di rilevanza strategica nazionale”  al punto di rinnovare il loro sostanzioso contratto per ulteriori 2 anni. La promessa “selezione” attraverso un bando  non venne mai attuata dal governo ma la magistratura contabile finse di dimenticarsene  ed il loro risaputo “rigore” venne meno. Ci vorrebbe poi lo spazio di un libro per poi segnale tutte le ricche consulenze, ovviamente a pagamento, che gli esperti dirigenti  ministeriali prestano a regioni, enti locali o società partecipate pubbliche. E parliamo di consulenze da  51mila,65mila e 75mila a solo titolo di esempio. Lascio a voi immaginare poi i costi milionari di queste strutture parallele al normale costo dell’organico  della Presidenza del Consiglio. Il Senato che nel 2013 ci costava non meno di 520 milioni certamente non ci costerà di meno, così come la Camera,  se già nel 2015 la sola voce “materiale di cancelleria”  impegnava risorse economiche per  oltre 7 milioni  e  la voce “ servizi di stampa degl’atti parlamentari” impegnava ulteriori 7 milioni e 700 mila euro. Lascio a voi immaginare i costi della Camera e dello stesso Senato aggiornati al 2017. Ma come si comporta la nostra Corte dei Conti così prodiga a dare lezioni di morale alla politica come alla pubblica amministrazione? I dati provengono dalla Corte Europea, sono di fine 2016e sono riferiti all’anno finanziario 2015 e la fonte è Rainws24.

Sono quasi 400 magistrati per un totale di un totale di 2.750 dipendenti complessivi ed un costo annuo di 320 milioni di euro. Nel vecchio continente non c’è nulla di simile. L’equivalente spagnolo della Corte, il madrileno Tribunal de cuentas  ne costa solo 63 di milioni ed i dipendenti sono 750. A Londra il National Audit Office pesa sulle finanze pubbliche il controvalore di  83 milioni di euro e gli impiegati sono 810. Persino la Francia, dove la cour des Comptes è un simbolo sacro delle istituzioni repubblicane, i dipendenti sono mille di meno ed i costi di un terzo più bassi, 206 milioni. Tanta differenza di costi e di peso ha una spiegazione molto semplice : la differenza di competenze. Dal bilancio dello stato alla pensione di un maresciallo dell’esercito. Ogni atto di natura amministrativa è di sua competenza con una media di 90 atti al giorno. E  risulta di difficile comprensione che la stessa Corte invoca ulteriori competenze. Le altre corti in precedenza citate vengono controllate da organi esterni ,anche stranieri, come nel caso della Francia ispezionata nell’ultimo controllo dalla Finlandia, allo scopo di dimostrare la massima trasparenza. In Italia i controllori hanno l’impunità assoluta.

Ed infine dobbiamo scrivere, parlare dei costi che una magistratura politicizzata finisce per scaricare sulle spalle dei singoli cittadini e quindi sulle nostre spalle e quello dello stato italiano con le sanzioni che la UE come fragoline di bosco ci regala.  Da il Corriere della Sera:” più si scava, più il caso Consip svela particolari dai contorni inquietanti per la nostra democrazia. Che serva maggior rigore nelle indagini è la richiesta minima da rivolgere tanto alla magistratura inquirente quanto agl’organi di polizia giudiziaria ad essa collegata con criteri non sempre lineari. Fascicoli trattenuti indebitamente, flussi informativi non dovuti, intercettazioni  “border line” , bersagli politici che diventano falsificazioni : il catalogo degli errori e degli orrori, agl’atti del CSM, ha finito per vestire da indagato un Pm famoso come il napoletano Woodcock  e sta sporcando l’immagine di un’ onorato reparto  dei carabinieri, il NOE (con un’ufficiale inquisito e il suo comandante, il leggendario Ultimo, sospettato di manovrarlo in modo opaco. “ Il sottoscritto pensa più prosaicamente ai signori nessuno che si vedono distruggere la loro esistenza e quella dei propri cari, senza più riprendersi, anche socialmente e economicamente. Con lo stato Caino che tratta meglio il Caino e non l’Abele. Nel mentre vi sono magistrati come il procuratore di Arezzo, Roberto Rossi, che “rischia” (rischio molto lontano considerato il colore politico dominante nel parlamentino dei magistrati )per aver omesso il coinvolgimento di Pier Luigi Boschi, padre del sottosegretario Maria Elena Boschi , ex vicepresidente di Banca Etruria. Un trattamento di favore perché vice presidente della Banca Etruria o perché sottosegretario del governo? E poi nello stesso articolo, seppure marginalmente, viene scritto: ”Nel prospetto informativo mancano le informazioni sui rischi per gli investitori”.  Quasi distrattamente conferma che molte persone sono state truffate e  che Boschi padre e figlia, seppure in tempi  e con modalità diverse, sono parte attiva dell’azione delinquenziale.  Le mancanze proprie del CM chi le pagherà quando lo stato italiano verrà trascinato in catene davanti alla Corte di Strasburgo ? NOI. Sempre e comunque. E qui il cerchio si chiude.

Aldo A.

 

31 commenti su “Il pozzo di San Patrizio”

  1. Da un’intervista di Il Giornale a Andrea Del Monaco,esperto della gestione di fondi UE, le prove pratiche di come noi siamo stati,e lo siamo ancora, il bancomat di Germania e Francia: “Come esperto di fondi Ue quale bilancio ‘storico’ fa di questo strumento?
    ‘Condivido le Osservazioni della Commissione Europea del marzo 2014: manca una chiara strategia di sviluppo territoriale. La spesa dei fondi Ue e italiani nel Sud passa dai 25 miliardi del 2001 ai 13 miliardi del 2016. E spesso sostituiscono la spesa corrente’.
    Lei sostiene nel libro che il debito non è tutto uguale. Per quale motivo?
    ‘Bruxelles non conta nel deficit i 60 miliardi erogati dall’Italia agli strumenti Salva-Stati: soldi che salvarono direttamente le banche greche-spagnole e indirettamente i loro creditori, le banche franco-tedesche. Al contrario conta nel deficit i 6 miliardi necessari per finire l’Alta Capacità Napoli-Bari-Lecce-Taranto’..
    Nel libro lei analizza l’intervento europeo che nel 2011 portò alle dimissioni di Berlusconi. Cosa accadde davvero in quella circostanza?
    ‘Merkel e Sarkozy ci chiesero un contributo agli strumenti Salva-Stati pari alla nostra chiave di contribuzione alla Bcd. Al contrario noi volevamo contribuire in proporzione alla nostra bassa esposizione. Sulla Spagna francesi e tedeschi erano esposti per 200 miliardi, noi per 20. Il salvataggio indiretto delle loro banche avrebbero dovuto pagarlo loro’.”
    ECCO MII CARI ITALIANI NELLE MANI DI CHI ABBIAMO MESSO L’ITALIA ED IL SUO SALVADANAIO: AD UNA CLASSE POLITICA DI INCOMPETENTI SE NON COLLUSA CON IL PIANO FRANCO-TEDESCO. E LA GRAN BRETAGNA,CHE PURE HA LA STERLINA,COMPRENDENDO IL MURO DOVE STAVA ANDANDO CONTRO HA DECISO ALMENO DI SCEGLIERSI IL MURO ED IL MOMENTO.NOI INVECE ABBIAMO DATO 60 MILIARDI DI EURO PER SALVARE IL SEDERE DI MERKEL E DI SARKOKY IERI E SEMPRE LA MERKEL E LO SPOSO BAMBINO MACRON OGGI.PIERO NON CI CHIEDE NULLA SE NON LA FIDUCIA E NOI CONTINUIAMO A D IGNORARLO PREFERENDO QUELLI CHE CON IL NOSTRO CAPPELLO IN MANO HANNO REGALATO LE RISORSE AI MAESTRINI DALLA PENNA ROSSA !!! ITALIANI,BELANTI PECORONI,MI FATE SCHIFO !!!!

  2. Un’esempio di pozzo di San Patrizio?Non è il più importante ma rende bene a chi abbiamo delegato la gestione della cassa comune.Da Il Giornale di 1 ora fa:” Buttiamo via un altro milione per convincere gli immigrati a rimpatriare con 3mila euro
    La nuova campagna per il ritorno a casa degli stranieri costerà 855mila euro. Ma finora hanno fatto tutte fiasco.Dopo il flop collezionato dall’ultima operazione sulle procedure
    di rimpatrio volontario peraltro pagata a peso d’oro contando che, per un migliaio di stranieri ritornati nel Paese d’origine perché non sono riusciti a realizzare qui il loro progetto migratorio, l’Italia ha speso qualche milione di euro, ora, il Viminale ci riprova.”
    SE NOI TUTTI CONTINUIAMO A BELARE MENTRE CI TOSANO ECONOMICAMENTE,MENTRE I CLANDESTINI/MIGRANTI SONO SEMPRE PIU’ VIOLENTI ED AGGRESSIVI,E COME CANI MARCANO IL TERRITORIO.SE NOI TUTTI CONTINUIAMO A CREDERE CHE DA BRAVI PECORONI L’IMPORTANTE E’ PASSARE LA NOTTATA , STARE NELL’ATTESA DELL’ELEMOSINA ELETTORALE.SE TUTTO QUESTO CONTINUA E,SICURAMENTE,PEGGIORA,NOI ITALIANI NON ABBIAMO PIU’ UN FUTURO NELLA NOSTRA AMATA ITALIA.LORO CI VOGLIONO ROTTAMARE MA NOI DOVREMMO ROTTAMARE LORO. MA POI VI TOCCA RAGIONARE E VOI NON SAPETE PIU’ NEANCHE COME SI FA. SVEGLIATEVI !!! SVEGLIATEVI !!!

  3. Beppe Grillo scrivendo sul suo blog ‘Scriviamo il futuro con la matita e la gomma’ voleva sottolineare la possibilità di sbagliare in un possibilità di un loro possibile governo oppure la certezza di esportare a livello nazionale i risultati del buongoverno di Roma. Certo è che a governare l’Italia,e male, a guardar bene ci sono stati uomini e donne quasi tutti confluiti nel PD oltre che in Forza Italia e dintorni. La Lorenzin nel frattempo si coccola le case farmaceutiche. E vissero tutti felici e contenti…a spese nostre.PECORONI SMETTETE DI BELARE!!!

  4. Da Il Giornale di ieri sera sul tardi a proposito di come la serietà non fa rima con rispetto dei neuroni degl’italiani elettori: ” Il ritorno delle Province: enti morti che assumono.
    Altro che abolizione: il governo le ha rianimate con un’iniezione da 700 milioni e lo sblocco del turnover.A più di un anno dal referendum costituzionale che avrebbe dovuto
    certificarne la morte certa, ecco invece la resurrezione.”
    E NOI LASCIAMO PIERO IN PANCHINA……

  5. “#POLITICA la ue taglia 380 milioni alla Sicilia,il troppo stroppia,senza regole,ritardi,spese fantasma ecc.ecc.ecc.ecc.ecc.i soldi non li molla,non sono come il PD e il suo governo e adesso?Li pagherà i lombardi,non cambia niente per loro.”
    LI PAGHEREMO TUTTI NOI MENTRE IL RAPPORTO DEBITO/PIL DELLA SICILIA E’ SEMPRE PIU’ VICINO AL 200%. PRIMA DELL’UNIONE L’ECONOMIA ITALIANA ERA CAPOVOLTA. SONO CAMBIATI I MERIDIONALI OD I POLITICI DEL MERIDIONE?

  6. Da IL Giornale di un’ora fa a proposito della tragedia ferroviaria di ieri:” Era questione di ore: ‘Il binario stava per essere sostituito’.A Pioltello cede una rotaia: forse la causa del disastro.
    Sei mesi fa incidente sulla stessa linea.
    Cedimento strutturale, manovra sbagliata, carente manutenzione. Le fattispecie ufficiali cambiano, il risultato purtroppo no.”
    #LABUONAFERROVIADIRENZI E’ VERAMENTE BUONA? ITALIANI DOBBIAMO CACCIARLI VIA QUESTI CIALTRONI CHE STANNO DISTRUGGENDO ED IMPOVERENDO SORA ITALIA !!!

  7. Da Il Giornale di 2 ore fa a proposito di buco o se preferita ad un pozzo dove attingere un una grande abbuffata senza fine:”Consip, pg Roma: ‘Emersa sistematica turbativa delle aste’.
    Il Pg della Corte di Appello di Roma, Giovanni Salvi, in occasione dell’inaugurazione dell’anno giudiziario: ‘La vicenda Consip ha messo in evidenza la pervasività di un sistema di partecipazione alle gare pubbliche che ne prevede la sistematica turbativa’.”
    A VOI OGNI POSSIBILE COMMENTO NELLA CONSIDERAZIONE CHE A PAGARE SAREMO COMUNQUE NOI,POPOLO DI BELANTI PECORONI.

  8. Quando le elezioni si avvicinano,con il carnevale alle porte,un po tutti esagerano. Da Il Giornale:” Ius soli, la sinistra non rinuncia Arriva la cittadinanza per bimbi.L’amministrazione
    comunale di Lecce ha approvato una sorta di ius soli comunale. Cittadinanza onoraria per i figli dei migranti, ma è solo uno spot.
    La giunta di sinistra di Lecce riconoscerà la cittadinanza onoraria ai figli degli immigrati.”
    ABBIAMO UN RAPPORTO DEBITO/PIL DA STATO IN BANCAROTTA.ABBIAMO UNA SPESA SANITARIA CHE IN PRATICA COSTRINGE 2/3 DEGLI ITALIANI A METTERE MANO AL PORTAFOGLIO SE VOGLIONO CURARSI IN TEMPI NON BIBLICI E COMUNQUE CON TICKET MOSTRUOSI CHE CONVIENE ANDARE NEL PRIVATO.ABBIAMO STRADE,AUTOSTRADE E FERROVIE CHE SONO UN PERCORSO DI GUERRA CON LA CORATO-ANDRIA ,LACRIME E PROMESSE AL VENTO,COME I FONDI UE MAI SPESI,A RICORDARCI DI UNA CLASSE POLITICA DI INETTI.ABBIAMO EMILIANO I PUGLIA CHE BLOCCA IL METANODOTTO PER PORTARCI IL GAS DELLA RUSSIA NEL MENTRE LA LUCANIA GALLEGGIA SUL METANO. ABBIAMO L’ITALIA LA CUI PRINCIPALE FORMA DI ECONOMIA LOCALE E’ LA GESTIONE DEL MIGRANTE/CLANDESTINO, DALLA CULLA ALLA MORTE PASSANDO DALLA CELLA. ABBIAMO I NOSTRI GIOVANI LAUREATI COSTRETTI AD EMIGRARE.ABBIAMO TUTTO QUESTO ED IL SINDACO DL LECCE,LUOGO DOVE EVIDENTEMENTE VA TUTTO BENE,SENTONO IL BISOGNO DI UN IUS SOLI ONORARIO. MA ANDATE TUTTI A FANC..APPERO !!!

  9. Quanto vale una vita? Il deragliamento del treno a Milano non ci sarebbe comunque stato se ogni carrozza fosse stata dotata del sistema anti deragliamento del costo di mille euro a carrozza. Tanto ? Poco ? Ogni giorno per un singolo clandestino entrato illegalmente in casa nostra ci costa 150 euro oltre al danno sociale ed all’extra costo delle forze preposte (inutilmente) al loro controllo. A voi ogni possibile riflessione del caso.

  10. E parliamo ancora di ferrovia: Nel solo 2017 ci sono stati 6 deragliamenti e dal 2009, anno del disastroso incidente ferroviario di Viareggio, oltre 100 persone sono morte sulle strade ferrate. Inoltre Legambiente ci ricorda che dal 2003 sono stati chiusi oltre 1.000 km di tratte ferroviarie, nel mentre i passeggeri dei treni locali continuano ad aumentare come peraltro l’ attivo di Trenitalia perché su molte tratte operano pressoché in uno stato di monopolio e senza la possibilità di scelta. E dove c’è monopolio ci sono intrallazzi.

  11. Da un’articolo di ieri sera di Il Giornale pubblicato alle 23:19 a proposito del cosiddetto “canone” RAI che poi altro non è che una TASSA di POSSESSO: ” Oltre ad apprendere i buoni risultati fatti registrare nel 2016 dai tre big del settore, mi sono soffermato con una certa curiosità sulle voci relative alla nostra televisione di Stato. Visto che si paga il canone e proprio dal 2016 il prelievo avviene direttamente dalla bolletta elettrica, si tratta, a ben vedere, di una curiosità più che legittima. Ebbene, dei 100 euro che abbiamo pagato nel 2016 solo 83 sono finite nelle casse della Rai, il resto in quelle dello Stato. Normale? Mica tanto! Io, come credo tutti i cittadini-contribuenti possessori di un televisore, ritenevamo che tutto il prelievo dovesse finire al servizio pubblico radiotelevisivo, magari per migliorare la qualità-utilità delle trasmissioni. Invece non è così: 17 euro dei famosi 100 hanno preso in quell’anno la direzione della finanza pubblica. Una vera e propria tassa occulta (è lecito pensare che ce ne siano altre e ci si guarda bene dal comunicarlo). Un canone tradito, insomma.”
    QUINDI UNA TASSA SULLA TASSA, OPPURE SE CONSIDERATO UN “CANONE DI POSSESSO DI IDONEO MEZZO ALLA RICEZIONE….” DOVREBBE ESSERE IMPIEGATA ALLA DIGITALIZZAZIONE DI TUTTA L’ITALIA E NON PER DISTRIBUIRE FARAONICHE INDENNITA’ NELLA PIU’ TOTALE ANARCHIA?

  12. “#POLITICA dimezzati i contratti a tempo indeterminato,diminuita leggermente la disoccupazione,Trump ha aumentato di 1 400 000 i posti di lavoro,non si chiede quello ma soprattutto posti a tempo indeterminato”
    PIERO SONO DAL 2013 CHE RACCONTANO BARZELLETTE MA ANCHE PRIMA NON E’ CHE SCHERZASSERO. IL RAPPORTO DEBITO/PIL E’ PAZZESCO ED ORAMAI VELEGGIA VERSO IL 200% REALE METTIAMO LE REGIONI E LE AZIENDE DI STATO,OVVERO LE S.P.A. PUBBLICHE NAZIONALI E LOCALI.I NOSTRI GIOVANI SE VOGLIONO UN LAVORO DECENTE DEVONO TORNARE AD EMIGRARE, I FIGLI DI A PARTE,DA NOI RESTANO E COCCOLATI SOLTANTO I CLANDESTINI/MIGRANTI .LA NOSTRA GIOVENTU’ MIGLIORE UMILIATA, I 40ENNI COME I 50ENNI UMILIATI TRATTATI DA CLANDESTINI PER DAVVERO NEL MENTRE I NOSTRI GIOVANI LAUREATI CON UN MINIMO DI ESPERIENZA LAVORATIVA E CONOSCENZA LINGUE TROVANO TAPPETI ROSSI PER LAVORARE E PRODURRE RICCHEZZA IN CASA DI ALTRI. DETASSARE IL LAVORO DEI GIOVANI DEV’ESSERE UNA PRIORITA’,DETASSARE IL LAVORO DI IMPRESA CON STABILIMENTI IN ITALIA ANCHE. I FONDI? TAGLIARE I COSTI DELLA MACCHINA PUBBLICA, DEL FARAONICO APPARATO STATALE DOVE C’E’ IL GRATTA E PERDI PER CHI DEVE LAVORARE PER DAVVERO E CHI FA GLI AEREOPLANINI DI CARTA!!!!!. ITALIANI BELANTISVEGLIATEVI !!!

  13. Non hanno ancora scavato un centimetro del tunnel dell’alta velocità di Campo di Marte ma il consorzio dei costruttori batte cassa per un miliardo. Eppure Renzi cambiando le leggi per lo smaltimento aveva fatto risparmiare loro diverse centinaia di milioni. Non sarà un finanziamento occulto,più al Pinocchio di Rignano che al PD. Se poi anche Prodi si spende per Renzi, c’è da aspettarsi in caso di vittoria PD un’altra bella svendita di settori strategici della nostra economia,di quel poco che rimane. Macron,Merkel e cinesi si fregano già le mani.

  14. Alla fine sono TUTTI UGUALI :”Quanto ci costa Di Maio Gli scontrini d’oro da 7.300 euro al mese
    A parole rinuncia ai soldi dello Stato. Ma da parlamentare ha speso oltre 400mila euro.
    Il M5S è ormai pronto per guidare un governo, consociativo o di scopo purchessia, giunto com’è alla fine di un percorso di trasformazione, avvenuto come si sa, non senza drammi e strappi.”
    L’INDENNITA’ PARLAMENTARE DEVE ESSERE CONSIDERATA OMNI COMPRENSIVA !!! ESSERE UN PARLAMENTARE DEV’ESSERE UN ONORE !!!

  15. “#POLITICA sala,ancora sotto il mirino della procura,2,2 milioni di € per la fornitura di alberi per EXPO,parisi ha perso le elezioni solo per colpa sua, un avversario del genere non avrebbe dovuto partecipare”
    PIERO SALA NON AVREBBE POTUTO CANDIDARSI SINDACO DI MILANO PERCHE’ SI E’DIMESSO DALLA EXPO FUORI TEMPO MASSIMO. PARISI E’ STATO L’ENNESIMO FALLIMENTO DI BERLUSCONI CHE AMA CIRCONDARSI DI CORTIGIANE E VASSALLI E NON DI CONSIGLIERI ED ESPERTI. MA TANTO A NOI CI PIACE ESSERE PRESI IN GIRO ED ABBIAMO POCA VOGLIA DI DARE FIDUCIA A GENTE CHE COME TE VUOLE RIDARE UN FUTURO VERO A SORA ITALIA. E QUINDI CI MERITIAMO TUTTO QUESTO !!!

  16. Da Il Giornale delle 08:00 a proposito dei costi dell’immigrazione più o meno clandestina:” Due miliardi per le espulsioni. Ma l’accoglienza ne costa dieci.In Italia 600mila clandestini, fra i 3 e i 4mila euro per ogni rimpatrio. In tre anni abbiamo speso cinque volte di più.”
    BASTA CHIACCHIERE, E’ ARRIVATO IL MOMENTO DELLE SCELTE CORAGGIOSE, DI QUELLE CHE IL POLITICO ITALIANO MEDIO,DEMOCRISTIANO COME COMUNISTA,EVITA ACCURATAMENTE DI PRENDERE:: CARICARLI SU DI UN’AEREO E RISPEDIRLI AL MITTENTE.SE NECESSARIO PARACADUTANDOLI!!! PAZZO? DELINQUENTE OD ASSASSINO? NO!!! SONO SOLO UN’ITALIANO CHE VEDE LA PROPRIA PATRIA COLARE A PICCO LASCIATA MASSACRARE DAI CLANDESTINI/MIGRANTI CHE PRENDONO,PRENDONO, NEL MENTRE I NOSTRI CONNAZIONALI PRENDONO PENSIONI DA FAME DOPO 40 ED OLTRE DI LAVORO. ITALIANI SVEGLIATEVI, GENTE COME RENZI O COME BERLUSCONI,GRILLO COME MATTARELLA, CADRANNO SEMPRE IN PIEDI.CHI COLERA’ A PICCO COME IL TITANIC SAREMO NOI. AVETE CORAGGIO? ALLORA C’E’ PIERO !!

  17. DA Il Giornale di stamane a proposito di L.E.U. (Liberi E Uguali), intendo forse la MANGIATOIA e non il DIRITTO DI CICLO DI STUDIO DI QUALITA’ :” L’università? Affare di famiglia per la capolista Leu. Guerra insegna a Modena. Nello stesso ateneo in cui lavorano marito, sorella, cognato e nipote.”
    E NOI CONTINUIAMO A PREFERIRE QUESTI PARASSITI E SANGUESUGHE A PIERO. NINNA NANNA ITALIA !!!

  18. Da Il Giornale:” Migranti, ecco la “nuova rotta balcanica” verso l’Europa.Secondo la stampa croata
    sarebbe in aumento il numero dei migranti che cercano di raggiungere l’Europa Occidentale attraversando Albania, Montenegro, Bosnia, Croazia e Slovenia.
    Nonostante il patto da sei miliardi di euro tra Bruxelles e Ankara per contenere il flusso dei migranti e integrare 3,7 milioni di profughi siriani in territorio turco, gli sbarchi verso le coste della Grecia continuano.”
    VOGLIONO ANDARE A NORD MA POI L’AUSTRIA CE LI MANDERA TUTTI IN ITALIA.’ GLI AUSTRIACI COSI’ SOLERTI NEI CONTROLLI IN INGRESSO NON LO SONO IN USCITA VERSO L’ITALIA,PATRIA DEI BELANTI PECORONI.

  19. Siamo alle solite:” ‘Arabi gratis’: idea sbagliata, ma difendiamo il direttore.Meloni polemizza
    con il capo del Museo egizio per gli sconti agli arabi. Ecco perché Greco non rischia nulla.
    Peccato la cultura finisca in prima pagina solo quando infuria la polemica che, in questo caso, sta travalicando i confini nazionali.”
    NOI PAGHIAMO IL MUSEO CON LE TASSE,NOI DOVREMMO ENTRARE GRATIS NEL MUSEO EGIZIO.!!!

  20. A cosa sono serviti i 500 euro del bonus cultura voluto da Renzi? C’è lo spiega L’Espresso :” Il sogno di un concerto di Laura Pausini realizzato con il bonus di Renzi, Matteo e Totti capitani, le mani che vanno rimboccate, le esultanze per lo share di un’intervista. La pagina Facebook Matteo Renzi news, che si definisce “non ufficiale” ma è gestita anche da collaboratori del segretario del Pd, è da mesi uno dei punti di riferimento della propaganda dem sui social network. Diventata famosa per un azzardato paragone tra Renzi e Francesco Totti, durante la campagna elettorale questo spazio digitale produce a tambur battente foto e messaggi da condividere tra i 90 mila fan che la seguono e gli altri sostenitori democratici.
    Frasi dette dai leader dem, slogan, numeri e foto condivise in gran numero: secondo i dati dell’Espresso in questo periodo la pagina viaggia sopra i dieci post al giorno, con un tasso di engagement molto alto rispetto alla media delle pagine politiche. Numeri di tutto rispetto, ma spesso ottenuti con una comunicazione sopra le righe, che sfocia nel ridicolo e attira l’ironia del web, facendo storcere il naso a molti elettori del centrosinistra che non apprezzano il tentativo di imitare la comunicazione grillina.
    Piccola curosità finale: il post che ha totalizzato il maggior coinvolgimento della pagina nell’ultimo anno? Gli auguri a Maria Elena Boschi.” Una chicca che non ho potuto copiare è quella di un/una fans di Laura Pausini felice di aver potuto essere presenta al concerto grazie al bonus. Come dire :” Renzi e Pausini forever !!! ITALIANI NON VI SENTITE UN POPOLO DI BEATI IDIOTI ?

  21. Da Il Giornale a proposito di creatività nell’immigrazione clandestina o meno con annessa cittadinanza nel pacco regalo :” Sostengono di avere avi italiani, boom di cittadinanze ai brasiliani
    In Val di Zoldo l’arrivo in massa di cittadini brasiliani che dicono di avere antenati italiani e ottengono la cittadinanza.Un flusso quasi inarrestabile di brasiliani che grazie ad una circolare
    ministeriale del 2007 riescono ad ottenere la cittadinanza italiana con una piccola ‘scorciatoia’.”
    L’ITAGLIA ? E’ TUTTA ‘NA CUCCAGNA, DOVE SEBEVE,SE TROMBA E SE MAGNA !!! A SPESE DEL BELANTE POPOLO ITALIANO !!! E VOI CONTINUATE A BELARE,MALGRADO PIERO.

  22. Ecco a quale classe politica abbiamo messo in mano l’Italia (da Il Giornale) : ” La sua casa distrutta dal sisma. Ma deve pagare 2mila euro di bollette.La storia di Mario Davidde,79enne
    di Castelsantangelo sul Nera: bollette di consumi presunti anche dopo la distruzione del sisma.”
    HA LA CASA DISTRUTTO,CERTAMENTE NON E’ IN GRADO DI FARE LA LETTURA MA LE SANGUESUGHE NON MOLLANO L’OSSO TRATTANDOCI COME LORO BANCOMAT PERSONALE.

  23. Come lo definireste uno stato con una fiscalità come quella rappresentata da Il Giornale di 1 ora fa :”Se il Fisco conta i guanti per incastrare chi evade.Non bastano gli studi di settore.
    Un accertamento fiscale può di fatto essere portato avanti ad esempio considerando la mole di guanti usa e getta acquistati da un odontoiatra.”
    I CINESI DA SOLI IN ITALIA EVADONO NON MENO DI 4 MILIARDI CON IL TRANFERT MONEY. CI SONO POI GLI INDIANI,I BENGALESI,ED A SEGUIRE TUTTI GLI ALTRI.MA QUELLO CHE NESSUNO VUOLE DIRE E’UNA SEMPLICE E FACILE COSTATAZIONE: QUANTO RICAVANO LE MAFIE CON QUEL “CONTROLLO” CHE LO STATO EVITA DI FARE ? UN FISCO MENO PIZZO E CON UN CONTROLLO SERIE DEL TERRITORIO,A PIU’ LIVELLI, PORTEREBBE NELLE CASSE ITALIANE UN PATRIMONIO DI 50-100 MILIARDI DI EURO. MA IL FISCO AMA COLPIRE I SOLITI NOTI. PIERO ED ANCORA PIERO LA NOSTRA VIA DI USCITA DA QUESTA ITALIA DA GIRONE INFERNALE.

  24. Noi trattati come bancomat, come pozzo di san patrizio da questo stato usuraio con gli onesti e pecorone con i delinquenti ed evasori :” Spunta un’altra tassa occulta nella bolletta della luce
    Gli ‘oneri di sistema’: 15 miliardi per il fotovoltaico E dal 2019 ricadranno solo sui clienti privati in regola.Oltre 15 miliardi di oneri di sistema su una bolletta elettrica totale di 61 miliardi.
    Il dato è noto ma ciò che non si sa è che dal 2019 quegli oltre 15 miliardi, in gran parte incentivi per il fotovoltaico, potrebbero ricadere in maniera ancora maggiore sulle spalle degli utenti .”
    ITALIANI QUAND’E’ CHE VI SVEGLIATE E DATE UNA MANO A PIERO PER DARE UN FUTURO A SORA ITALIA ?

  25. A proposito di immigrazione più o meno clandestina, a proposito di malcelati interessi politico- mafiosi che sta stritolando la nostra sora Italia. Da Il Giornale :” La Corte dei Conti boccia la gestione dell’accoglienza.Nel 2016 l’Italia ha speso ben 1,7 miliardi per ospitare i migranti.
    Dall’Ue sono arrivati solo 38,7 milioni. E i ricollocamenti sono fermi. Ecco tutti i numeri.
    È impietosa la relazione della Corte dei Conti sulla gestione dell’immigrazione.”
    E stiamo parlando soltanto dei costi vivi riferibili ai clandestini, ovvero non tenendo conto di altri costi riferibili ad altri capitoli di spesa non strettamente attinenti. Un’esempio banale può essere il carburante delle FF.AA , Polizia ect., straordinari di questi ed altro ancora. In pratica questa somma altro non è che un miseo 10-15% di quello realmento speso alla voce MIGRANTI/CLANDESTINI e che smuove gli appetiti delle MAFIE presenti in Italia.

  26. Dal settimanale L’Espresso a proposito di buoni governi e di controlli :” Eni, nuovo scandalo africano: ecco chi sono gli italiani che controllano il giacimento in Congo.
    Una maxi-riserva è in mano a tre connazionali con un socio inglese, tutti collegati ai vertici del colosso statale. E ora la Procura di Milano indaga sul numero due Roberto Casula.”
    UN’ALTRO ESEMPIO DEL BUONGOVERNO TARGATO PD DI RENZI. LO STESSO PD CORTEGGIATO DAL M5S. EVVIVA L’ITAGLIA CHE RAGLIA !!!!!!

  27. E ci risiamo. Da Il Giornale di questa mattina :” Terremoto nel Maceratese. I sindaci: ‘Danni notevoli’.Violento terremoto di magnitudo 4.6 alle 5,11. Scossa anche alle porte dell’Aquila.
    Colpite anche le zone del sisma del 2016.Torna a tremare il Maceratese.”
    NELL’EMERGENZA SI MANGIA MEGLIO ED IL CONTROLLO DEI FONDI AVVIENE QUASI SEMPRE A POSTERIORI. VI SONO STATI,COME IL GIAPPONE,CHE COME NOI CONVIVONO CON LE SCOSSE,MA DIVERSAMENTE DA NOI NON INCENTIVANO LE RUBERIE,I CONDONI,LE COSTRUZIONI FATTE ALLA DIO BUONO.BASTA CON I CONDONI,SI ALLE RUSPE PER ABBATTERE LE COSTRUZIONI COSTRUITE SENZA LE NECESSARIE AUTORIZZAZIONI. E TUTTO QUESTO CON IL SEQUESTRO DELLE RISORSE ECONOMICHE DEI FURBI. UN’ITALIA ONESTA ESISTE MA ANNICHILITA DA ANNI DI SOTTOMISSIONE, DI ATTESA CHE QUALCUNO CHE LO FACCIA PER LORO. CI VORREBBE UNA MAGISTRATURA VERAMENTE INDIPENDENTE MA QUESTA DA NOI NON ESISTE !!! PIERO C’E’ MA VOI LO VOLETE VERAMENTE ?

  28. VOGLIAMO TOGLIERE OGNI ALIBI AL VUOTO DI IDEE DEL M5S CHE COME UN BAMBINO CON LA VOGLIA DI MARMELLATA SI CREDONO PRIMI DELLA CLASSE A FORZA DI COPIARE O DI SCRIVERE UN LIBRO DEI SOGNI CHE HANNO RESO ROMA LA CAPUT BUCHE DEL MONDO OCCIDENTALE ? SI ? ALLORA DEV’ESSERE PERMESSO A SALVINI DI FARE UN GOVERNO LEGA S M5S !! IMPLODERANNO DA SOLI COME STA SUCCEDENDO ALLA CITTA’ DI ROMA,

  29. E’ ovvio che il M5S a livello nazionale sta bleffando. L’alternativa è che lo sta facendo in Toscana, a Firenze, con la nuova pista dell’aeroporto di Peretola dove quando gli aerei decollano od atterrano gli abitanti della frazione accendono un cero e ci sono i cinesi che ci sono arricchiti con questa vendita. Infatti i Grillini fiorentini sono contrari a questo progetto ed a quello del tunnel miliardario per l’alta velocità ferroviaria dai costi miliardari voluto da Renzi e da quasi tutta la sinistra toscana, lista dei professori a parte. Quindi o Grillo eDi Maio stanno smentendo se stessi o la mano destra non sa quello che combina la sinistra. Se il centrodestra vuole mettere in un angolo il M5S e l’ispiratore di Mattarella, Napolitano, deve permettere a Salvini di fare un governo con i Grillini. La loro boria li farà esplodere mostrando tutto il loro pressapochismo politico.

  30. Stiamo spendendo miliardi di euro per l’alta velocità tra Italia e Francia ben sapendo che la Francia di Macron non vuole rl-metterci altri miliardi e di fatto ci vogliono far spendere diversi miliardi mentre i francesi non intendono farlo. E tutto questo accade mentre un TIR lituano distruggeva un passaggio a livello sul quale un treno regionale che stava sopraggiungendo si schianterà. Ma siamo sicuri che non si poteva fare di meglio in termini di sicurezza ? Un’altro regalo del non ancora dimissionato governo targato PD.

  31. Dal sito gliocchidellaguerra.it guerra a proposito: di immigrazione più o meno clandestina : ” Frontex, in questi giorni, ha pubblicato gli ultimi rilevamenti sugli arrivi illegali in Europa. E il quadro fornito sugli ultimi mesi e sul rapporto fra gennaio 2018 e gennaio 2019 mostra chiaramente che il numero degli ingressi illegali all’interno del territorio dell’Unione europea si è drasticamente ridotto. E sul fronte del Mediterraneo, larga parte dei meriti di questa interruzione dei flussi clandestini, coadiuvati dai trafficanti di esseri umani, è da assegnare proprio alla scelta del governo di fermare la rotta Libia-Italia.
    Come riportato da Il Giornale, il report di Frontex ha dimostrato in maniera molto netta il crollo degli sbarchi sulla rotta del Mediterraneo centrale. A gennaio è stato registrato un calo del 73% rispetto a dicembre 2018 e del 96% rispetto a gennaio 2018. I dati sono chiari. Ma sono chiari soprattutto se messi in relazione con le altre due rotte del Mediterraneo: quella occidentale e quella orientale.”
    SOLDI,SOLO UNA QUESTIONE DI SOLDI SULLA PELLE DEL POPOLO ITALIANO CHE CONTINUA A BELARE !!!!! SONO I SOLDI CHE MUOVONO QUESTO MERCATO !!!!

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.