L’Italia appesa ad un Fico

 

Ma chi è veramente il napoletano Roberto Fico, presidente della Camera e custode dell’ortodossia  pentastellata ? Un colto che Presidente della Commissione di vigilanza RAI, quella commissione che di fatto controlla, imbriglia, l’informazione, la cultura,   che  con una mirata programmazione radiotelevisiva ha reso il PCI/DS/PD agli occhi di noi tutti un partito “pulito” agl’occhi del popolo italiano ?  Colui che su Twitter scrisse Montecitorio  “Monte Citorio” erroneamente staccato per poi correggerlo. Nel 2001 candidato sindaco pentastellato ebbe l’1,5% delle preferenze. Nel  marzo 2013,durante la campagna elettorale, ebbe a dire  riguardo alla sua possibile elezione quale presidente della Camera dei deputati : “ se mi consegnano la campanella per guidare la seduta magari gliela    tiro indietro”. Ma noi sappiamo che in questi giorni non portando avanti questa sua intenzione.  E poi,  tanto per renderci conto di come la politica ed i media quasi  sempre ci indovinano: “ Il pupillo di Gianroberto Casaleggio, forse il Grillo del futuro” . Oppure per comprendere il perché il presidente Mattarella, su consiglio del presidente emerito Napolitano, lo ha tenuto per ultimo col tentativo di governo M5S e la sinistra  c’è quanto accaduto a Napoli ,con sindaco la Rosa Russo Iervolino quando si discute della discarica di Chiaiano. Fuori dal municipio una bolgia, tra i quali il nostro futuro presidente della Camera  con la sua telecamera , che vuole riprendere il dibattito. Favorevole  da sempre ai matrimoni gay ha di fatto più volte contraddetto  Beppe Grillo sugli stranieri affermando che i figli degli immigrati nati in Italia debbano essere cittadini italiani. E’ favorevole alla eutanasia, come più volte detto anche pubblicamente. E’ per tutto questo ed altro che il Presidente Mattarella, sentiti i “consigli”  del Presidente emerito Napolitano, ha deciso di tenersi per ultima l’ipotesi PD e le varie anime della sinistra movimentista. Proprio per questo ha fatto logorare Di Maio con la Lega, consapevole che il pavone Berlusconi avrebbe mal digerito l’esser messo da parte. E poi come non tener conto del fatto che questa indecente legge elettorale ha partorito un mostro, che molto probabilmente ci consegnerà, legati mani e piedi, alla troika . Ora Renzi si produrrà in uno dei suoi siparietti già visti alla Leopolda e durante i colloqui con Berlusconi, l’impresentabile a fasi alterne,  sino a quando compreso  che aria tira farà quanto più il possibile di trarne vantaggio. Se Berlusconi ostacolerà la sinistra  useranno il ricatto verso Mediaset. La Lorenzin, Alfano e gli altri come Verdini tengono famiglia. Ma ora torniamo al M5S e alla domanda delle domande : in questo movimento, seppure a parole diverso dagli altri, un marchio seppure un marchio della Casaleggio Associati, ha al suo interno le “correnti” politiche al pari della vecchia DC  e del vecchio PCI ? Si , e tutto questo trova la spia accesa nello strappo di Pizzarotti sindaco ex M5S di Parma poi riconfermato  con una propria lista civica. E tutto questo trova riscontro nella lotta intestina tra le due anime del movimento  che si evidenzia nei diversi bacini in cui cercano di pescare : la Lega di Salvini, il PD e la sinistra il movimentista rosso Fico. E questo differenza si può vedere nel trattamento di favore ,mettere in ultimo, come ultima ipotesi, quella del “prendere o lasciare” , quella del “salvatore della patria” tanto cara anche ai Grasso ed alla Boldrini. Essere “l’ultima possibilità” dà sempre dei benefici. E’ come essere un kamikaze ma senza rimetterci nulla. Anzi. Mantengono in vita questa legislatura, come fu per la precedente, benefici compresi. La mano di Napolitano è evidente. E qui torniamo allo strano comportamento da bambino imbronciato di Silvio Berlusconi durante le consultazioni . Lui si era promesso segretamente a Renzi  per un governo dell’ammucchiata.  Gli “idealisti” di Fico vicino alla sinistra  contro i pragmatici, i governativi, Luigi Di Maio e Alessandro Di Battista su tutti. Ma le correnti sono il frutto avvelenato che hanno seccato alberi ben più robusti e forti, come il PCI e la DC,  per non mettere in allarme Grillo e Casaleggio Davide con la sua fondazione dove hanno blindato i loro interessi miliardari. E poi vogliamo parlare dei loro capetti  sul territorio , sempre all’altezza dei loro ruoli ? La Chiara Appendino con la strage per la partita di calcio della Juventus con i suoi morti  e  la sindaco di Roma Raggi con le sue buche da speologhi esperti  e senza voler sottolineare  il quartiere romano di Ostia in mano alle mafie, non ultima quella dei zingari del clan Spada ? Le due anime nazionali trovano i loro omologhi del comune di Roma, la citata Raggi ed il suo vice Daniele Frongia  e la ex deputata  Roberta Lombardi ex capogruppo a Montecitorio  ed ora punto di riferimento dei grillini  romani. E tutto questo pronto ad esplodere se non vi fosse l’intervento continuo, ad  ogni livello politico, della trottola Grillo dispensatrice di pace dei singoli interessi di parte. A ben guardare il collante che tiene unito il M5S è  proprio il Beppe Grillo non  eletto dal popolo, esattamente come Silvio Berlusconi con Forza Italia e tutto il centrodestra.  Ma siamo sicuri di vivere in uno stato pienamente democratico  e non in uno appeso ad un Fico?

Aldo A.

11 commenti su “L’Italia appesa ad un Fico”

  1. Da Il Giornale di questa mattina le prove che il “nuovo che avanza” M5S di fatto ha avuto a che fare con quello che a PAROLE afferma di voler eliminare :” Il super esperto assunto da Di Maio? Lavorò coi figli di Mattarella e Napolitano.Anche Della Cananea nel trio dei collaboratori del giudice Cassese. ”

    DOBBIAMO SMETTERE DI BEEELAREEEE !!! CON QUESTA CLASSE POLITICA DI INETTI CI VUOLE LA RUSPA E TANTI BRAVI ED ONESTI MURATORI DELLA POLITICA E NULLA DI PIU’ DI QUESTO!!!! DARE UNA POSSIBILITA’ A PIERO PER DIMOSTRARE LA SUA ONESTA’ POLITICA ED INTELLETTUALE PER ESSERE IL CARDINE DEL VERO CAMBIAMENTO CHE CERTO NON PUO’ VENIRE DA UN MARCHIOIN MANO AD UN PRIVATO, AD UN COMICO CHE HA LAVORATO CON UNA RAI TARGATA PCI !!!!

  2. Nulla di nuovo a Roma, tutto prosegue in perfetto stile M5S. Da Il Giornale di stamane:”
    Emergenza rifiuti, ecco la “città” che non paga la Tari.A Tor Bella Monaca, periferia
    Est di Roma, la raccolta dell’immondizia procede a rilento e i marciapiedi sono invasi dalla spazzatura. I residenti: ‘Ormai diamo fuoco ai topi con la benzina’. Ma in 72mila non pagano la tassa sui rifiuti.L’aria della periferia romana puzza di uova marce e scarti
    imputriditi. Il sole di aprile scalda le decine di sacchi neri accatastati ai lati dei cassonetti e le panchine della piazza circondata dalle case popolari del comparto m4.”
    IL TUTTO IN STILE MOVIMENTO 5 STALLE. CERTO E’ CHE LA SITUAZIONE NON E’ NATA IERI MA,E QUESTO E’ DOVEROSO DIRLO, SI E’ ACCENTUATA MOLTO CON IL M5S CHE PER NON SBAGLIARE SEMPLICEMENTE NON FA NULLA !!!

  3. Da Il Giornale di poco fa a proposito di chi ci governa veramente :” Il grande veto di Mattarella: ecco perché non vuole Salvini.Per il Colle il leghista è troppo vicino a Putin e troppo
    poco ‘atlantico’. Il dubbio di Renzi: allora perché non lo brucia?”
    Mattarello Mattarella è come Napolita-no :ELETTO DALLE LOBBY PRESENTI IN PARLAMENTO SE NE FREGA DEL POPOLO SOVRANO. E NOI TUTTI A BELARE IN CODA NEL MATTATOIO UE.

  4. Da Il Giornale di stamattina un’altro esempio dell’Italia appesa ad un fico:” L’ultima follia della sinistra: corsi di nonviolenza per la polizia.Il Ddl presentato dalla De Petris (LeU) in Senato
    per l’inserimento di corsi di non violenza nell’addestramento delle forze di polizia.
    La geniale idea è venuta in mente a Loredana De Petris, vulcanica capogruppo del Misto al Senato ed eletta nientepopdimeno che nelle liste di Liberi e Uguali (il partito di Grasso e Boldrini, per intenderci): constringere la polizia e le forze dell’ordine a seguire corsi di non violenza.”
    A VOI OGNI POSSIBILE COMMENTO. L’UNICO MIO APPUNTO STA NEL FATTO CONCRETO CHE QUALCUNO DI VOI QUESTI PARASSITI LI HA PUR VOTATI. BUONANOTTE ITALIA !!!

  5. Da Il Giornale di 5 minuti fa :” Salvini apre a un governo per fare la legge elettorale.
    Il leader della Lega, Matteo Salvini: ‘Al M5S rinnovo l’invito per accompagnare l’Italia nei prossimi mesi con un governo a tempo che faccia poche cose e bene’.
    Il leader della Lega, Matteo Salvini, apre a un ‘governo di scopo’, cioè ad un esecutivo che ‘si faccia carico di fare in fretta e bene poche cose, una legge elettorale” sul “modello per le elezioni regionali’, oltre a ‘bloccare aumenti di Iva e accise’.”
    MA IL PD E FORZA ITALIA SARANNO D’ACCORDO CONSIDERATO CHE SONO STATI LORO A PRODURRE QUESTA LEGGE ELETTORALE TRUFFA ? E NOI ABBIAMO PIERO CHE POTREBBE ESSERE IL VERO CAMBIAMENTO IN CASA NOSTRA,IN ITALIA ?

    1. Mattarella ha deciso di NON decidere e scaricare sul popolo le proprie colpe di aver voluto firmare una legge elettorale TRUFFA voluta da Renzi e sottoscritta da Berlusconi che continua a non indovinarne una.

  6. Il teatrino di Berlusconi durante le consultazioni, con tanto di ritorno alla postazione microfono e relativa battuta al vetriolo contro il M5S, aveva lo scopo di affossare un governo Lega-M5S. La prova che il cavaliere di Arcore e’ sotto ricatto sta nella contestuale visione al cinema delle 2 pellicole Loro 1 e Loro 2. Lui èsotto ricatto giudiziario e mediatico, si faccia da parte e sia spazio a Salvini. In caso contrario FI e’ destinato all’oblio.

  7. Fico con le mani in tasca durante l’esecuzione dell’inno nazionale. Se questo e’ il buongiorno vorrà dire che siamo alla “buonanotte Italia”.

  8. Mattarella ammetta l’errore e sia la possibilità a Lega e M5S di portar avanti un governo, con o senza Savona, per gli italiani di oggi e di domani. Piero potrebbe fare la differenza ma gli italiani devono comprendere quali sono i limiti di una legge farlocco e di un Presidente senza coraggio.

  9. Basta ! Basta con queste schermaglie di palazzo !! Salvini, Di Maio, l’Italia è la nostra casa. La casa di tutti. Mattarella e’ uscito dai suoi compiti istituzionali, seguendo il solco di Napolitano ed ora non riesce ad uscirne da questa palude da lui stesso predisposta. Se non riuscite a ragionare pensando agl’italiani lasciate il campo a gente come Piero. Piero suona la carica !! E voi quando la smettete di belare davanti a certi predoni della politica. ?

  10. “#POLITICA ma Conte/Salvini di che cosa caz….cantano vittoria??????????Intanto sono tutti qua,intanto almeno 250 testano da noi + quelli di Crotone + i 67 dell’altro giorno+ + + + fantasmi,ITALIANI VENITE CON NOI,LEGGETE NEL SITO”
    NON AVETE ANCORA INIZIATO A SCALFIRE I PROBLEMI E GIA’ CANTATE VITTORIA. MENO CHIACCHIERE E PIU’ ATTI CONCRETI. SALVINI HAI MANDATO UN SEGNALE MA SIAMO SOLTANTO NELLA FASE DI RISCALDAMENTO DEI MOTORI. CERTO E’ CHE IN QUESTI 5 ANNI DI MUTANDE ABBASSATE DEI GOVERNI PD ABBIAMO FATTO L’ESATTO CONTRARIO DI QUELLO CHE ANDAVA CONCRETAMENTE FATTO. I NOSTRI FIRMAVANO TUTTI . SALVINI SEI AL GOVERNO CON LA LEGA, ORA NON HAI PIU’ ALIBI !!! L’ITALIA AGL’ITALIANI.

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.