Le O.N.G.

O.N.G. sta per Organizzazioni Non Governative . Queste sono, o almeno dovrebbero essere, organizzazioni private NON aventi scopo di lucro.

Indipendenti dai governi e dalle loro classe politica e ottengono una buona parte dei finanziamenti/introiti da fonti private, per lo più donazioni o considerate tali. Perseguono obiettivi di utilità sociale e cause di natura politica come la tutela dell’ambiente,della difesa dei cosiddetti diritti umani, la protezione delle minoranze e di specifiche categorie, la cooperazione allo sviluppo e l’aiuto umanitario.In una frase “i poveri poveri”. L’espressione “”organizzazione non governativa” compare per la prima volta nel 1945 con l’articolo 71 della Carta costituzionale dell’O.N.U. che prevedeva, e prevede, la possibilità che il Consiglio Economico e Sociale dell’organizzazione possa, non DEVE, consultare “organizzazioni non governative interessate alle questioni che rientrano nella propria competenza”. Le O.N.G. possono avere diverse forme giuridiche a seconda delle legislazioni di ogni singolo 1987stato. La maggior parte sono costituite quali “associazioni” o “fondazioni” . Nonostante la loro indipendenza dagli stati e dagli organismi sovranazionali, le O.N.G. possono “collaborare” con le istituzioni pubbliche e ricevere “eventuali” contributi o finanziamenti per svolgere le loro attività statutarie. Nel nostro Paese l’acronimo O.N.G. viene usato “prevalentemente” con riferimento alle organizzazioni che si occupano di “cooperazione allo sviluppo umanitario”. Questo perché l’unico riferimento normativo nel nostro Paese era la legge n. 49 del 1987″ Nuova disciplina della cooperazione dell’Italia con i Paesi in via di sviluppo” che all’articolo n. 28 normava il riconoscimento di idoneità delle organizzazioni non governative”. Era compito del Ministero degli Affari Esteri concedere o meno una specifica idoneità di organizzazione non governativa. Le O.N.G. riconosciute con questo provvedimento erano 232 organizzazioni. A partire dal primo gennaio 2016 la legge n.49 è stata abrogata in favore della riforma della Cooperazione allo sviluppo emanata con la legge n. 125 del 2014. Questa nuova legge ha ELIMINATO il riconoscimento di idoneità delle predette organizzazioni istituendo in sostituzione un ” elenco delle Organizzazioni della Società civile (O.S.C.) ed altri soggetti senza finalità di lucro attive nella cooperazione allo sviluppo”. L’iscrizione a questo specifico elenco è gestito dall’Agenzia Italiana per la cooperazione allo sviluppo A.I.C.S. . Tra le accuse rivolte alle O.N.G. che operano nel Mediterraneo in attività di ricerca e salvataggio di migranti/clandestini vi è anche quella di collusione con le organizzazioni criminali di trafficanti di esseri umani che organizzano a pagamento le traversate dalla costa nor africana a quelle europee, prevalentemente italiane sino a non molto tempo fa. Ad oggi nessun provvedimento delle procure di Trapani, Ragusa e Palermo ha potuto dimostrare la collusione tra le O.N.G. e gli scafisti, ma soltanto per lo stringente delle diverse organizzazioni mafiose e criminali.

Aldo A.

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.