Il vecchio, il bullo e la grande ammucchiata.

 

Una legge elettorale assurda, stupida e truffaldina ci sta consegnando alla tutela di Bruxelles e all’assalto di chi ci vuole Stato spezzatino della UE. In questa guerra mai dichiarata noi italiani siamo lo spezzatino, la bistecca di razza Chianina, a cui tutti ambiscono. I segnali vi sono tutti, visibili, inascoltati se non addirittura nascosti.  Vi siete domandati come mai sia il vecchio cavaliere di Arcore, sempre pronto a sbattervi in faccia sondaggi particolareggiati, questa volta è ambiguo e non entra nel merito parlando di “coalizione”    vincente ? E di come Renzi  si è in modo sospetto defilato ? La risposta è una sola : tutti e due sono consapevoli che in caso di ritorno sarebbero oggetto di un’ulteriore batosta e per questo motivo, seppure con diversi obiettivi, protendono per un governo ammucchiata, di quelli alla Mario Monti, questa volta nella versione “il governo del presidente (Mattarella). Lo vuole la UE, lo vogliono i mercati, non lo vuole il popolo bue ma questo è buono solo per il castrato. In questo ci viene in soccorso il sondaggio di un noto e poco schierato istituto di ricerca, di sondaggi.

Se si dovesse votare domani tornare alle urne  quale sarebbe il risultato ? Il 76% confermerebbe il voto del 4 marzo, il 15% non lo confermerebbe, il 9% non lo sa. Ma è quando si entra nei particolari che si scopre il perché di questo strano nervosismo che unisce Forza Italia di Berlusconi ed il PD di Renzi e della inusuale “grazia” della magistratura, che normalmente usa l’ascia e non il fioretto nei confronti di costui. E per rendersene conto basterebbe aver visto, ed io l’ho fatto, la pellicola Loro 1 e 2 in questi giorni nei cinema, fermatosi opportunamente  nel momento della separazione dei coniugi e della ricca liquidazione di Veronica Lario. E cosa sottolinea questo sondaggio ? Il M5S avrebbe un + 1,3% , la Lega un +5,6% , il PD -1,2% , Forza Italia -4%, FDL e LEU  sostanzialmente si confermerebbero con il 4 ed il 2,8%. Ma queste percentuali devono essere considerate medie ponderate, l’interessante è vedere i picchi, la forbice. M5S 31,5-35% , PD 17,5-18,7%,Lega 17,4-23% , Forza Italia 10-14%. Gli unici ad aumentare nel tempo le loro percentuali nel tempo sono esclusivamente Lega e M5S. Un segnale di gradimento dell’elettorato nei confronti di questi 2 partiti/movimenti . Ma è sui dati raggruppati per coalizione che si evidenziano il perché del nervosismo di Berlusconi e dell’agitarsi delle acque nella casa diroccata del PD. Centro-Destra 39% , M5s 34% , PD egli altri come LEU 20%. Ed ancora, seppure sotto un bombardamento mediatico sui telegiornali Mediaset, il 48% degl’italiani è favorevole ad un governo M5S – Lega ed un 13% risulta indeciso.  Risultato straordinario considerato i giornalisti Mediaset apertamente  schierati per il NO oppure come Mulè passato dalla carta stampa ta a quella igienica del Parlamento. Ma quello che più fa male è vedere questa classe politica, che da sempre governa, come se ne frega di noi popolo bue e del nostro malessere, che per il 51% riteniamo la qualità della nostra vita peggiorata ed il 35% invariata. Un 14% afferma che la qualità della vita è migliorata. Evidentemente sono i famigliari di politici, raccomandati oppure di migranti/clandestini che nel frattempo hanno vinto con il “gratta e vinci” la cittadinanza italiana. Ma cosa vogliono gli italiani da chi ci governerà ? Rilancio dell’occupazione e riduzione della pressione fiscale. A seguire sicurezza e controllo dell’immigrazione clandestina. L’esatto contrario di quello che accade. Un’ulteriore prova di quanto i nostri rappresentanti se ne freghino delle nostre istanze. E loro, i Berlusconi, i Renzi, i potenti del palazzo , che siano a Roma, a Bruxelles o Francoforte, a dirci come farci tosare per bene nell’attesa della prossima Pasqua che potrebbe essere anche l’ultima da popolo libero ed indipendente. Governo Cottarelli sì, governo Cottarelli no, lo spread arriva a quasi 400 e Mattarella, bontà sua torna sui suoi passi e da il lasciapassare al governo giallo-verde nel mentre il Presidente della Commissione Europea Juncker trova il tempo di sbeffeggiare ancora una volta l’Italia e gli italiani. In queste ore giurerà il governo di Di Maio e Matteo Salvini . Berlusconi e Renzi, quest’ultimo per mezzo anche dell’ex ministro Orlando spalano veleno a volontà, non ultimo fomentando i mercati contro questo  neo governo.E’ comprensibile la rabbia di Berlusconi e Renzi : tanta fatica per nulla. Loro volevano spartirsi l’Italia fregandosene del tracollo che avremmo subito. Loro sì che si comportano da veri statisti. E’ ovvio che io, da persona positiva, veda il bicchiere mezzo pieno. Immigrazione clandestina, finanziare l’imprenditoria  giovanile, lo sviluppo ed il potenziamento dello sfruttamento delle fonte di energia rinnovabili. Mai più, come nel caso Sorgenia di Vado Ligure dove morte e invalidità sono state taciute, sino al punto di inserirle  come nel caso citato nelle pagina locale , a ridosso, che ironia, dei necrologi.E l’arte, noi possediamo almeno la metà del patrimonio UNESCO mondiale, lasciato all’incuria o chiuso a chiave nelle strutture quasi sempre chiuse.Proteggere poi il nostro agroalimentare dai falsi che provengono addirittura dall’interno della stessa unione di interessi e che dal 2019 subiranno un’attacco proprio dall’unione stessa.E’ ovvio che altri, ben più importanti e colti di me, hanno da portare avanti altri obiettivi, altri lodevoli interessi, oppure dei veri padroni che non devono subire la noia di votare in libertà e consapevolezza. L’Italia ha bisogno di persone, di giovani, di italiani  come Piero  che,in Parlamento come nella  vita di tutti i giorni, diano una spallata al malaffare quotidiano. Quando tutto questo sarà possibile con un popolo di pecoroni come il nostro?  Speriamo nel bel tempo e portiamo con noi un’ombrello robusto.

 

Aldo A.

2 commenti su “Il vecchio, il bullo e la grande ammucchiata.”

  1. Da Il Giornale di stamane :” Budget Ue e migranti Macron soccorre Merkel ma inguaia l’Italia.
    Il leader francese strappa un fondo anti-crisi Sui profughi: ‘Rispediti nei Paesi di arrivo’.
    E sui profughi l’allievo Emmanuel Macron andò in soccorso della maestra Angela Merkel. La coalizione della Cancelliera è a rischio crisi dopo l’ultimatum del ministro bavarese Seehofer (‘Via ai respingimenti alle frontiere di tutti i profughi che hanno già avanzato domanda di asilo politico in un altro Paese dell’Unione europea’, è la minaccia).”
    QUESTI DUE PARASSITI CI HANNO VISTO DIVISI, CI HANNO VISTO CHIACCHIERONI SENZA COSTRUTTO, ED ORA CI RIPROVANO A FARCI DIVENTARE IL LIBANO D’EUROPA.. SALVINI MENO CHIACCHIERE : BLOCCO NAVALE MILITARE E RESPINGIMENTO AD OLTRANZA !!!!!!

  2. Berlusconi sta usando i suoi media per dare una poderosa spallata al governo giallo-verde, segnatamente alla Lega. Lo stesso progetto lo sta portando avanti quel che resta del PD,che politicamente e’ ai minimi storici ma ha dalla sua la corrente maggioritaria della magistratura. Da qui la riabilitazione del cavaliere ed il quasi contestuale assalto alla Lega,al suo patrimonio. La Lega Nord di Bossi e del suo allora tesoriere hanno fatto il magna magna dei rimborsi elettorali. Ora a distanza di anni la magistratura comunista vuole i soldi dalla Lega di salvini che nel frattempo ha perso il nord. ” Uniti di vince” parrebbe di sentir dire da Renzi/Martina e Berlusconi. Gli stessi della legge elettorale che ci stava consegnando alla troika attraverso un governo Cottarelli. Lo stesso che dal suo osservatorio manda strali un giorno si e l’altro anche. Qualcuno ci aveva già appeso il cartello ” villaggio turistico idoneo per villeggiatura clandestini con possibilità di vendita” . Ma siamo proprio sicuri di vivere in uno stato democratico ?

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.