Il giorno prima

Nei giorni delle consultazioni del Capo dello Stato,dopo l’apertura della crisi  di Governo,un’istituto di ricerca di livello nazionale,ha misurato il peso dei partiti/movimenti qualora si fosse tonati al voto. La Lega avrebbe ottenuto il 33% dei consensi,perdendo il 4%del consenso elettorale,ma restando saldamente il primo partito italiano. Il PD si confermerebbe secondo partito con il 23% dei consensi,mentre il M5S si attesterebbe,in leggera ripresa dalle europee,al 19% . Secondo i dati in possesso appaiono distanti Fratelli d’Italia con il 6,8%  con la tendenza tendenza in crescita,e Forza Italia con il 6,2%  e la tendenza in diminuzione. Secondo la simulazione elettorale,perché di questo si tratta,se si fosse votato in questo periodo di riferimento il centrodestra (Lega,Fratelli d’Italia e Forza Italia) avrebbe con il Rosatellum  un’ampia maggioranza a Montecitorio con 410 seggi. 120 andrebbero al PD,92 al M5S. La scelta compiuta da Salvini l’8 agosto ha spiazzato ampi segmenti dell’opinione pubblica. Appena un terzo dell’elettorato ha ritenuto opportuno la scelta di aprire una crisi in pieno agosto. Gli italiani si dividono tra quanti vorrebbero un eventuale ritorno alle urnein autunno e coloro che invece  ritengono preferibile per il Paese la nascita di un nuovo governo Conte. Il lavoro resta la priorità assoluta per oltre l’80% dei cittadini italiani. Sul podio delle priorità seguono poi la riduzione della pressione fiscale e una maggiore qualità ed efficienza della sanità pubblica. Nelle richieste dei cittadini elettori ,un futuro Governo dovrebbe soprattutto sterilizzare il temuto aumento dell’I.v.a.  . Sono oltre il 90% degli elettori a chiederlo. Seguono poi la riduzione del costo del lavoro per l’81% e la riduzione dei parlamentari per un significativo 78% degli elettori. Gli italiani sono stanchi,stufi di questa politica delle chiacchiere,del non fare,dello scollamento  tra la concretezza del buon padre/madre di famiglia,e la politica sempre più lontana dai bisogni delle famiglie,dei giovani,delle aziende e di chi ogni giorno deve lottare per mettere insieme il pranzo con la cena. In questi giorni abbiamo assistito a rituali bizantini dove un Presidente della Repubblica NON eletto dal popolo tiene in ostaggio un popolo ridotto al silenzio,dove il migrante/clandestino ottiene una maggiore considerazione dei nostri giovani  costretti ad emigrare. E’ giunta l’ora di rialzare la testa,di riprenderci  la nostra dignità. Ma avremo mai questo coraggio? I sondaggi sono solo intenzioni di scelta e la politica sempre più mendace.

Aldo A.

6 commenti su “Il giorno prima”

  1. Il corvo Monti manda un messaggio da brividi al nuovo ministro dell’economia: ” deve saper scontentare la gente “. Piero,al contrario,vuole dare le giuste risposte a quelle famiglie che non chiedono altro che equità fiscale e sicurezza quando si passeggia,di giorno come di sera. E’ chiedere troppo all’ennesimo governo espressione dei palazzi del potere e delle lobbies economiche che teleguidano il potere in casa nostra.E’ così difficile avere un Presidente eletto dal pollo sovrano ? Od anche questo è pericoloso sovranismo ?

  2. L’ex ministro,l’ex uomo delle Coop rosse,Padoan ha testualmente affermato a TGCOM che l’Italia tornerà a contare. Quello che non ha precisato e’ cosa. Lo precisiamo noi :i clandestini /migranti. Una risposta la chiedo anch’io: Volete continuare ad usare i fondi dei terremotati per i clandestini,oppure finalmente rispetterete le regole ? Certo e’ che i nostri figli devono scappare dall’Italia per trovare un lavoro degno di essere considerato tale. I raccomandati non hanno di questi problemi: Oltre 27 mila erano laureati ma quelli assunti erano in maggioranza con la terza media. Lo stipendio lordo mensile a fine carriera? Tra i 20 e 30 mila euro mensile. Rivoluzione permettendo. Ovviamente.

  3. E’ iniziato il duello di fioretto all’interno della Lega tra l’anima sinistra Maroni e quella destra di Salvini. E’ su questo che contavano a sinistra e soprattutto Silvio Berlusconi.

  4. E’ ufficiale : Forza Italia è pronto a dare l’appoggio (per ora soltanto esterno) al governo giallorosso.Ogni volta che che entra in politica si compra una squadra di calcio. Dopo il Milan è il turno del Monza. Ora per entrare nel Governo si comprerà la squadra di Frattocchie? Parrebbe di si.

  5. Ecco a quale barbarie porta la sinistra giallo-rossa :” Salvini querela giornalista Rai ‘Gli farò rimangiare le parole su mia figlia’.Il leader della Lega, in un comizio a Domodossola,
    contro il caporedattore Rai che lo avevo attaccato con frasi choc sul suicidio e contro sua figlia
    Matteo Salvini ha deciso di querelare Fabio Sanfilippo, il caporedattore di Rai che lo aveva attaccato frontalmente con un post choc su Facebook, in cui tirava in ballo anche la figlia di sei anni dell’ex ministro dell’Interno.’Con la vita che ti eri abituato a fare tempo sei mesi ti spari nemico mio’, un estratto del messaggio del giornalista di Radio Uno, che nelle ultime righe della sua invettiva se l’era presa con la bambina: ‘Avrà tempo per riprendersi, basta farla seguire da persone. qualificate’. ”
    QUANDO CERTE BELVE METTONO IN MEZZO I BAMBINI E’ ARRIVATO IL MOMENTO DI RIFONDARE LA POLITICA ITALIANA E LA RAI,CLOACA DELLA SINISTRA CATTOCOMUNISTA
    ITALIANA !!!

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.