Dal Babà al Sovranismo

Ogni volta che assaggiamo un babà sentiamo di trovarci davanti alla quintessenza dell’arte dolciaria partenopea,a un simbolo della sua identità culturale.

Peccato che,come racconta lo storico Andrea Merlotti,il babà non sia affatto “napoletano”.A inventarlo è stato un re polacco ,Stanislaw Leszynski,suocero di Luigi XV.Un re privo di denti che inventò un dolce che poteva facilmente mangiare.Scoprire che il babà non è affatto napoletano potrebbe essere un’esperienza destabilizzante per chi ,come me,crede che radicate identità siano elementi irrinunciabili,e non solo a tavola.Finita la Guerra Fredda ,entrata la Cina (democratica ?)nella scena commerciale e politica del mondo,la globalizzazione sembrava trionfare ovunque.Soltanto le destre “estreme”,che contavano sulla platea mondiale veramente poco,continuarono a definirsi “identitarie”,e a sostenere che era,ed è,inevitabile per dare un senso forte a concetti come “popolo” e “identità”.Solo negli ultimi anni,quello che era un sentimento limitato,circoscritto a poche realtà,così almeno vogliono lasciar credere,ha rotto gli argini ed ha conquistato milioni di persone ,e non solo in occidente e in Italia.Lega in Italia e il presidente degli USA Trump due esempi tra i tanti.Milioni di cittadini italiani,europei,americani,asiatici,sono sempre meno propensi a delegare prerogative a organismi sovranazionali.Queste “pulsioni” vengono ricondotte per semplicità a quello che in molti definiscono “sovranismo”. I sovranisti pensano,a torto o a ragione lo lascio dire ad ognuno di voi,che i popoli debbano riprendere in mano i loro destini,sottraendosi alle ingerenze,alle influenze di organismi ,economici e politici,sovranazionali ,percepiti come lontani,egoistie irrispettosi della propria cultura identitaria.Se l’obiettivo è far riappropriare un popolo di ciò che gli spetta di diritto,dobbiamo prima di tutto stabilire con chiarezza chi sia il popolo,chi ne faccia parte e chi no,e quale sia la sua autentica identità,che lo renda diverso da tutti gli altri popoli,portando all’estremo questo concetto.Rispetto della storia,della cultura,dei valori fondanti di questo popolo fattosi Stato.I più scettici diranno che nazionalità,lingua,religione,usi e costumi,storia,sono del tutto insufficienti a definire in modo univoco e definitivo una identità.Entro certe condizioni,a titolo di esempio ,possono acquisire la nostra cittadinanza ,oppure un permesso di soggiorno.Acquisire la nostra cittadinanza è un semplice status giuridico ma non per questo assumerebbero la nostra identità,la nostra storia,il nostro vissuto,a meno di non perdere la loro.Quest’ultimo concetto è il limite dell’accoglienza senza limiti.Il babà è nato in Polonia ma a renderlo grande è stata l’arte pasticcera napoletana.La nostra cultura,la nostra storia,le nostre tradizioni non sono in vendita in una qualunque “pasticceria” politica.

Aldo A.

14 commenti su “Dal Babà al Sovranismo”

  1. Il Papa musulmano con la spilla “apriamo i porti” . Io propongo la spilla ” Papa,preti pedofili e clandestini in Argentina”. Voi cosa ne pensate di questo Papa e della sua continua interferenza politica di uno stato sovrano?

  2. Da Il Giornale di 15 minuti fa a proposito di Sovranismo in UE:” Europee, i sondaggi premiano il Ppe. Boom dei sovranisti: 153 seggi.Le prime proiezioni del Parlamento europeo danno un quadro
    abbastanza chiaro della futura composizione dell’Europarlamento. La Lega seconda forza dopo la Cdu di Angela Merkel.”
    Se poi mettiamo l’intervista in ginocchio di Paolo Liguori ,della trasmissione tv ‘Fatti e Misfatti’ a Silvio Berlusconi,che per l’ennesima volta muta la pelle e diventa anche leghista,il dato è tratto.
    L’ONESTA POLITICA O LA HA OPPURE E’ INUTILE CERCARLA IN UN QUALCHE CASSETTO DELL’OPPORTUNISMO POLITICO E DI BOTTEGA.PIERO E’DA ANNI CHE GRIDA QUELLO CHE SOLTANTO OGGI BISBIGLIANO COME SCOLARETTI DALLA MAESTRINA DALLA PENNA ROSSA. (LA MERKEL) PRONTA A DIRCI QUANDO CALARSI LE MUTANDE.SVEGLIATEVI !!!!! PIERO C’E’ MA NOI CI SIAMO O CI FACCIAMO ?

  3. Dal sito gliocchidellaguerra.it a proposito di sovranismo e UE :” I partiti sovranisti già decidono le sorti dell’Unione europea. E a cento giorni dalle elezioni europee, quello che è certo che questi movimenti hanno già un ruolo fondamentale nel panorama politico del Vecchio Continente. In attesa di una tornata elettorale che appare ormai chiaro che rappresenterà la certificazione d una scalata di questi partiti. Che ormai rappresentano una realtà radicata nel quadro istituzionale del continente.
    Elezioni europee che sicuramente amplieranno un ruolo che questi partiti già hanno. Come ha scritto Il Sole 24 Ore, “sono ormai 11 i governi dell’Unione europea sostenuti da una maggioranza di cui fanno parte movimenti sovranisti, anti-sistema o semplicemente euroscettici”. Dopo Italia, Austria, Polonia, Ungheria, Bulgaria, Finlandia, Repubblica Ceca, Slovacchia, Grecia e Romania, anche la Lettonia entra nel novero dei governi sostenuti da ua forze non tradizionale. Il nuovo esecutivo, guidato da Arturs Krišjānis Kariņš, è sostenuto infatti da cinque partiti, tra i quali figura il Kpv Lv, una sigla fortemente eurocritica.
    Con queste promesse, è ormai chiaro che i partiti sovranisti hanno già ottenuto una parte fondamentale nel processo decisionale dell’Unione europea.”
    L’ITALIA,L’EUROPA E’ STANCA DI QUESTA EUROPA A MUTANDE CALATE,SENZA DIGNITA’ NE RILEVANZA INTERNA ALLA UE (PER NOI)NE ESTERNA,PER L’ASSE
    FRANCO-TEDESCO !!!

  4. Dal sito gliocchidellaguerra.it a proposito di chi comanderà nel prossimo futuro a proposito di clandestini/migranti provenienti dalle coste nordafricane :”Molto più di un padrone di casa: accoglie, si prende la scena, diventa l’artefice di questa prima riunione tra Lega Araba e paesi dell’Ue, un vero e proprio assoluto protagonista. Come scrivono anche diversi opinionisti in giro per l’Europa, il presidente egiziano Al Sisi riesce nell’intento di portare all’attenzione sia il suo governo che il suo Egitto. È un po’ il ritorno de Il Cairo come forza locomotrice del mondo arabo, sotto il profilo politico e culturale. E Sharm El Sheikh risulta il palcoscenico principale per una simile scena.
    Il vertice egiziano
    Non manca nessuno dei principali protagonisti dell’area euro – mediterranea: più che un summit tra Lega Araba ed Ue, assomiglia molto ad una riunione estesa dei paesi che si affacciano sul Mare Nostrum. Esistono però alcuni distinguo, come ad esempio il mancato invito del Qatar, che continua ad essere boicottato dai paesi del Golfo con l’Egitto che appare molto vicino in tal senso alla posizione saudita, e la mancata presenza del presidente siriano Bashar al Assad. Quest’ultimo dovrebbe rientrare nel “gruppo” della Lega Araba soltanto a marzo, quando dovrebbe partecipare al vertice previsto a Tunisi. ”
    L’ITALIA HA SEMPRE PIU’IL RUOLO DEL VIGILE URBANO CHE GIRA A FARE LE MULTE CON IL BLOCCHETTO DELLE MULTE MA SENZA LA PENNA BIRO.

  5. Tutti si aspettano una implosione del M5S. E se invece accadesse nel PD anche in funzione Zingaretti che rischia di fare la fine del fiammifero acceso troppo presto ?

  6. Con una mozione di Fratelli d’Italia e l’astensione della Lega (?) in Italia NON c’è il DIRITTO A IMMIGRARE in ITALIA. IL NOSTRO PAESE NON PUÒ DIVENTARE UN SECONDO LIBANO. C’è da domandarsi il perché dell’astensione della Lega.

  7. Da Il Giornale :” Pordenone, i migranti non lavorano per il comune: “Troppo impegnati”
    La denuncia del vicesindaco Eligio Grizzo: “La risposta che ci arriva è che i richiedenti asilo sono troppo impegnati e non possono prestare la loro opera. Per noi è quindi impossibile impiegarli in lavori socialmente utili”
    Grave denuncia di Eligio Grizzo, vicesindaco di Pordenone, che dichiara di non riuscire a trovare richiedenti asilo disponibili a svolgere alcune mansioni socialmente utili all’interno del comune.”
    LORO SONO VENUTI IN ITALIA PERCHE’ SI E’SPARSA UNA NOTIZIA RIVELATASI VERA: IN ITALIA SI BEVE,SI TROMBA E SE MAGNA ED E’TUTTA UNA CUCCAGNA !!! O NO ?

  8. Da Il Giornale di stamattina a proposito di clandestini/migranti e le ONG più o meno interessate al COMMERCIO DI SCHIAVI :” Ora i servizi accusano le Ong: “Così importiamo l’illegalità”
    La relazione degli 007: “Con lo stop alle navi umanitarie si abbassa il rischio di importare criminalità”. Assist a Salvini.
    La relazione annuale dei servizi segreti promuove la linea del governo e del Viminale che di fatto hanno dato una stretta alle operazioni in mare da parte delle Ong sul fronte migranti.”
    QUELLI CHE CI HANNO GOVERNATO CI HANNO TRATTATI DA DEFICIENTI CON DOSI MASSICCE DI BROMURO.NOI ABBIAMO PIERO MA SE NON CI SVEGLIAMO SAREMO UN POPOLO DI CASTRATI !!!!

  9. A proposito della manifestazione di Milano dove a sfilare con il Sindaco Sala c’era l’Italia ‘migliore’ a partire dal politico prestato al cinema Bisio.Da un blog ospitato su Il Giornale di Berlusconi :” L’ha detto Claudio Bisio ma – non gli dispiaccia – avrebbe potuto dirlo qualunque altro dei vipponi di sinistra o presenti fisicamente sabato alla manifestazione di Milano o ritualmente intervistati per commentarla: “Qui c’era la parte migliore del Paese”.
    Ecco, il vizietto è sempre lo stesso: dare le pagelle a tutti gli altri, anziché ascoltarli. Disprezzare chi la pensa diversamente, invece che provare a capirne le ragioni.”
    A voi tutti ogni possibile commento ben consapevoli di avere tra noi uno come Piero.

  10. Quando si dice fare il bello con il sedere degli altri,cioè il nostro.Da Il Giornale di stamane a proposito di accoglienza “variabile” : “Olanda, ora è bufera sulla Sea Watch: ‘Processiamo i comandanti’.In Olanda è bufera politica sulla Sea Watch. La nave umanitaria battente
    bandiera olandese si trova nel porto di Marsiglia. Ma scoppia il caso sui comandanti
    In Olanda è bufera poltica sulla Sea Watch. La nave umanitaria battente bandiera olandese si trova nel porto di Marsiglia per alcuni interventi di manutenzione.”
    VOLETE VEDERE CHE TRA NON MOLTO VERRA’ IMMATRICOLATA SUL REGISTRO NAVALE ITALIANO ?

  11. Da il blog “Il Loft” ospitato da Il Giornale a proposito di sovranismo e sottomissione genetica italiana:”C’è forse un collante migliore dello ius soli per una sinistra in cerca di rimettere insieme le macerie lasciate da Matteo Renzi? Probabilmente no. E così, complice Repubblica che fa da gran cassa, i notabili piddì hanno sviato l’attenzione dall’attentato allo scuolabus per una battaglia che è già stata bocciata in passato dal parlamento e dagli italiani. D’altra parte la riforma della cittadinanza, che i progressisti hanno in mente per accaparrarsi i voti degli immigrati, si sposa molto bene con la violenta crociata a favore dell’accoglienza che i dem stanno mettendo in campo per provare a contrastare la dilagante presa che Matteo Salvini ha sugli italiani.” Ed ancora :” Il dibattito sullo ius soli, però, è solo fumo negli occhi. A tirarlo fuori è stato Khalid Shehata, padre di Rami, il 13enne che con il cellulare ha avvertito i carabinieri sventando così il folle piano di Ouesseynou Sy di incendiare lo scuolabus con 51 bimbi a bordo. Vuole per il “figlio eroe” la cittadinanza in regalo. Certo, la scaltrezza del giovanissimo ha permesso di salvare molte vite ma è stato un riflesso dettato dallo spirito (del tutto umano) di autoconservazione. Ha sì salvato i compagni di classe, ma ha soprattutto salvato se stesso. Eppure l’opinione pubblica ha strumentalizzato la cronaca per rimettere al centro del dibattito politico un tema che speravamo non dover toccare a lungo: lo ius soli, appunto. Ecco perché da nessuna parte viene fuori che Rami non ha fatto tutto da solo. Al suo fianco c’era un altro ragazzino: Ricky. Lui, però, è italiano. E quindi non fa notizia.” SI,AVETE COMPRESO BENE: 2 RAGAZZI (UN ITALIANO E UNO STRANIERO,SI SONO COMPORTATI DA EROI MA I MEDIA HANNO IGNORATO L’ITALIANO E MOSTRATO LO “STRANIERO” IN FUNZIONE PRO CLANDESTINI E SOTTOMISSIONE. CHI E’IL RAZZISTA E CHI E’ VITTIMA DEL RAZZISMO? PIERO,NOPECORONI DOBBIAMO RENDERCI CONTO DI QUEL BARATRO IN CUI,FELICI E FESTANTI,STIAMO GETTANDO I NOSTRI FIGLI E LA NOSTRA CULTURA.QUINDI IL NOSTRO FUTURO.

  12. A COSA SERVE L’ONU ? LEGGETE,LEGGETE….
    Da Il Giornale di poco fa : “Assurda campagna Onu: ‘Frequentate i migranti così non voterete i populisti’.L’Onu si dice convinta che per frenare l’avanzata dei populisti si debba estendere la propria rete sociale ai migranti. La ricetta antisovranista che arriva da New York.
    Un tempo si diceva che le ideologie totalitarie potevano essere combattute viaggiando. Come se l’esperienza personale rappresentasse un vaccino naturale..”
    MEDITATE GENTE,MEDITATE.E SOPRATTUTTO NON FINANZIATE LA VOSTRA SOTTOMISSIONE,QUELLA DEI VOSTRI FIGLI E NIPOTI.PIERO C’E’ MA VOI ?

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.