VACCINI E ANTIVACCINI

Buongiorno,

VACCINI, PRESA DIRETTA: AVRA’ FATTO PRESA ? La risposta di Comilva
By Archimede on 14.01.16 11:54 | Permalink | Commenti (0)
Commentiamo, a freddo, il minestrone servitoci domenica scorsa da RAI3 sulle vaccinazioni: tra gite, scivoloni e tormentoni intramontabili ci è venuta voglia di raccontarvi una storia diversa da quella che abbiamo visto. Già, antivaccinisti che non siete altro …

0 gennaio 2016: va in onda lo show dei vaccini. RAI3, con la trasmissione PRESA DIRETTA [1], condotta con piglio cabarettistico dall’ineffabile Riccardo Iacona e dalle sue “girls”, manda in onda uno spot infinito dedicato ai vaccini e ai VACCINISTI convinti. Tutti gli altri sono “ANTIVACCINISTI”.

Il commento potrebbe finire qui, se non fosse che ci preme dire la nostra, come sempre, in barba al totalitarismo dell’informazione a senso unico, ai paradigmi e alla disinformazione imperante sull’argomento.

L’incipit non poteva essere che la celebrazione delle vaccinazioni dei pupi ministeriali (cari) esibiti loro malgrado al popolo gregge perché accorra ad abbeverarsi alla fonte della scienza di regime. Peccato che, nemmeno iniziato il programma, ci sia la prima scivolata lunga sul trivalente MPR definito “il primo vaccino obbligatorio che si fa dal 12° al 15° mese … peccato che non sia né il primo né sia obbligatorio. Sulle esortazioni della Ministra a vaccinarsi sorvoliamo, tanto le sappiamo a memoria come l’Ave Maria oramai.

Non poteva mancare il riferimento istituzionale all’OMS per avere idea di chi sono questi famosi “ANTIVACCINISTI”, ma crediamo che per farlo potesse bastare la semplice consultazione del sito, invece di raggiungere i prestigiosi uffici regionali europei a Copenaghen (gita N. 1).

Al secondo posto in ordine di comparizione arriviamo noi (onorati …): anche qui il caro Maurizio Bigi (che conosciamo e rispettiamo come professionista) non fa un buon servizio alla cronaca, preoccupato com’è di trovarsi in casa la sede del COMILVA: attribuisce a Rimini la paternità dei movimenti che continuano a definire “antivaccino” (ma che in realtà sono, come sappiamo bene, movimenti per la libertà di scelta) e, con la partecipazione del narratore, annuncia la preoccupante soglia del 92% (2013) della copertura vaccinale dei vaccini obbligatori (a fronte della conclamata soglia di sicurezza del 95% minima necessaria, sempre per la famosa questione del gregge …).

Basta guardarsi un attimo attorno [2] per rendersi conto che la Provincia Autonoma di Bolzano si attesta nel 2014 ad un bel 88.5% circa, con buona pace di tutti e senza alcuna emergenza. Non poteva mancare nemmeno la solita lamentela della bassa copertura vaccinale per il morbillo, ma anche qui il riminese e l’Emilia Romagna (88.2%) segnano il passo ad altri protagonisti nazionali come la Valle D’Aosta (77.6%) e, ancora una volta, l’Alto Adige (68.8%). E poi, la solita litania della protezione degli “sfortunati” che non possono essere vaccinati e che sono a rischio a causa di quelli che non si vaccinano, quando sappiamo benissimo che la diffusione virale avviene anche attraverso i vaccinati (vedi in particolare pertosse e morbillo …) [3][4].

La nostra associazione viene vista “da lontano”, attraverso alcune incursioni nel nostro sito internet e con alcuni passaggi (rubati con una telecamera nascosta) di un recente incontro tenutosi a Cesena dove compare l’Avv. Luca Ventaloro. Pochi passaggi che servono al cronista per rifinire la nostra collocazione “antivaccinista”, per dire che la famosa Sentenza di Rimini [5] (Autismo da vaccino MPR) è stata superata in appello (e noi, secondo la cronista, non l’abbiamo detto, peccato che abbia letto solo l’articolo del 2012 e non quello di quest’anno [6]). Almeno leggete per favore!

CONTINUA A LEGGERE SU: http://comilva.org/avra-fatto-presa/

4 commenti su “VACCINI E ANTIVACCINI”

  1. Sono veramente sfortunato:per assistere “Non ti pago” del grande De Filippo al teatro La Pergola di Firenze sono stato impossibilitato a vedere “Presa Diretta” con la ministra minestra Lorenzin ed i suoi bambini che sicuramente non avranno nessun malanno nella vita se l’impossibilità di partecipare agare agonistiche causa non superamento dei test antidoping.Ognuno è bello agl’occhi della propria mamma cosi come ognuno è sicuro di essere dalla parte del giusto,soglia di pericolo permettendo,come se la sfiga fosse tedesca e pignola ed appena si sfora di uno zero virgola qualcosa ecco la culona di Germania pronta col frustino,col frustimno che ci dice:”Fate come vi dice la madonna con i bambini” ,e tutti pensano ad un quadro mentre si sta parlando della Lorenzin che non ci capisce un cappero,ma lo mostra con tale eleganza che potrebbe anche essere miss pin up 2016.
    Ora che io possa dire tutto ed il suo contrario,da bravo cittadino medio,può anche andar bene ma che una trasmissione tv rai3,pagata con il canone che poi è una tassa di possesso, per vedere una trasmissione di dis-informazione tale che il telespettatore attenda da un momento all’altro di vedere uno spot pubblicitario di una multinazionale del farmaco e poi scoprire che TUTTA la trasmissione era uno spot,questo è veramente troppo. Il reato potrebbe “procurato allarme” ma sicuramente i magistrati sono troppo occupati a sanzionare i genitori che non vogliono vaccinare i propri figli per fare questo. Eduardo De Filippo sarai sempre un grande del Teatro ma questi ,in comicità ti hanno surclassato.Attendo con ansia le risate (amare) del prossimo episodio.Saluti.

  2. In questo momento a Firenze,dove risiedo, c’è il tormentone sanitario della meningite e ci sono tante prenotazioni che se domani vado a prenotarmi devo attendere 4 mesi per riceverlo gratis (sopra i 45 anni) mentre se apro i mio portafoglio c’è il modo di farlo prima. L’epicentro del sisma,visto che per tutti i giornali l’umanità sembra prossima all’estinzione è nell’area di Empoli. L’unica cosa che posso pensare riferendomi ad Empoli è che in quella ridente cittadina,comunista da sempre,gli immigrati se non sono la maggioranza sono comunque una percentuale importante.Ora se facciamo 1 (tanti immigrati) + (molti di quali non sappiamo nulla dal punto di vista sanitario) l’uguale non può essere che 2 (cattiva gestione dei flussi dei clandestini).Il vaccino,a prezzo di favore (per chi?) è di 45 euro in Toscana per una convenzione con le case farmaceutiche che (ma guardo un pò il caso ) fanno fatica a smaltire gli ordinativi.Io non mi sono ancora vaccinato e non penso di farlo ma c’è troppo allarmismo per non essere una situazione pompata a dovere.

    1. Dopo tanti esempi di allarmismi ingiustificati che riguardavano aviaria,suina,ebola ecc.adesso siamo alla meningite,ogni tanto le multinazionali del farmaco ci riprovano con la sospetta collusione del ministero.Nella situazione pessima in cui versa l’italia,chiunque potrebbe approfittarsene,per fare di tutto,anche il governo può,ma la gente è indifferente a tutto ciò,un vero peccato che vada a finire tutto in vacca.
      L’italia seria è la migliore al mondo,nessuno è come noi,il brutto della faccenda è che sta avendo il sopravvento l’italia meno seria è sarà quel che sarà,purtroppo.

      1. L’italia meno seria sta avendo la meglio perchè una bella percentuale di quella “seria” non si vuole esporre per non essere la prossima vittima del mobbing economico,politico e sociale.E’ anche vero che senza esporsi sarà tutta l’italia ad andare a fondo,anche quella migliore..ma senza attributi.

Rispondi