LORENZIN INDAGATA

Buonasera,
lorenzin indagata perchè collusa co farmaindustria,leggete un pò.

BEATRICE LORENZIN: LA MINISTRA E’ INDAGATA DALLA PROCURA
By Archimede on 07.05.15 14:04 | Permalink | Commenti (0)
Indagato anche il nuovo direttore Borrello. Il Pm Felici indaga per il reato di omissioni d’atti d’ufficio in seguito alla denuncia del Partito Animalista Europeo

LEGGI ANCHE: 21/03/2014 VIVISEZIONE: LORENZIN BLOCCA TAVOLO MINISTERIALE SULLE SPERIMENTAZIONI ALTERNATIVE

di Cinzia Marchegiani

Mercoledì 6 maggio 2015 l’ufficio legale del PAE ha comunicato la notizia che la Procura di Roma ha iscritto sul registro degli indagati il ministro della Salute Beatrice Lorenzin unitamente al direttore generale sanità animale e farmaci veterinari dott. Silvio Borrello. Il fascicolo è stato assegnato al PM Felici che indaga per il reato di omissioni d’atti d’ufficio in seguito alla denuncia del Partito Animalista Europeo.

FATTI
A spiegare le motivazioni è lo stesso Stefano Fuccelli, presidente del PAE. Il nodo della controversia si articolo sul Tavolo tecnico Scientifico che è stato bloccato dal precedente direttore generale, dott.ssa Gaetana Ferri, rimosso dopo l’iscrizione sul registro degli indagati dalla Procura di Roma a seguito della denuncia del Partito Animalista Europeo per omissione d’atti d’ufficio, già indagato dalla medesima Procura per il coinvolgimento nello scandalo dei trafficanti di virus, anche il suo successore continua ad ostacolare il regolare svolgimento appunto del Tavolo tecnico-scientifico sui metodi alternativi alla sperimentazione animale.
“Apprendo con soddisfazione l’iscrizione sul registro degli indagati sia del ministro che del direttore generale e spero che la magistratura punisca seriamente i responsabili. Il Tavolo, inaugurato dal precedente Ministro della Salute Renato Balduzzi, è tutt’ora ostacolato dall’attuale ministro Lorenzin per collusione con Farmindustria e con la lobby di pressione. Troppi interessi – denuncia Fuccelli -ruotano intorno alla sperimentazione animale, dal profitto, e non certo per un miglioramento della salute umana, alla protezione legale. Un metodo inefficace che solo negli Stati Uniti produce ogni anno 100 mila decessi per cause iatrogene (fonte FDA) dovute cioè agli effetti collaterali dei farmaci non riscontrati sugli animali e per questo commercializzati.”

La iatrogenesi rappresenta la terza causa di morte dopo l’infarto ed il cancro sottolinea Fuccelli: ”è’ un metodo sbagliato di cui tutti ne sono ben consapevoli dai vertici del ministero, ricercatori, sperimentatori fino ai produttori del farmaco. Gli unici che non lo devono sapere sono i consumatori, che anzi, vanno rassicurati – continua il presidente del PAE – perché se fossero informati di come funziona effettivamente, non comprerebbero più.”
E proprio sulla sperimentazione animale ritorna il sostenitore dei metodi alternativi Fuccelli spiegando che permette alle aziende sia di commercializzare qualsiasi sostanza anche nociva e mortale per l’uomo, sia di non esserne poi responsabili in caso di danni o disastri farmacologici poiché la sua produzione e diffusione nell’ambiente sono avvenute a norma di legge.”Milioni di decessi in tutto il mondo ma nessuno è mai andato in galera grazie all’alibi della vivisezione, questo è l’unico motivo per cui non viene abolita. “

VERITA’ CHE STANNO EMERGENDO
Una denuncia in piena regola sul sistema che ruota intorno a alla sperimentazione ma anche all’autorizzazione dei farmaci, spesso rilasciati con blande sicurezze, valutate per tanti anni in post-marketing. E Fuccelli per questo ricorda gli unici incontri avvenuti quando era ministro della salute Balduzzi :”al profilo scientifico sono bastate soltanto tre sedute di confronto tra le due commissioni di scienziati e ricercatori, pro e contro il modello animale, per far congelare la prosecuzione del Tavolo visto l’imbarazzante impasse in cui si sono venuti a trovare i pro-vivisezione. Abbiamo chiesto di calendarizzare sin da subito ed in streaming i prossimi incontri al fine di permettere a tutti i membri di lavorare proficuamente verso lo stesso scopo: accelerare il progresso scientifico, tutelare maggiormente la salute pubblica e conseguire un risparmio di spesa. Il Tavolo è il luogo istituzionale . ricorda Fuccelli – più accreditato alla discussione di un argomento che riguarda non soltanto il benessere degli animali ma soprattutto la tutela della salute pubblica. Continuare a perseverare nel sottrarsi al confronto conferma l’insussistenza scientifica della loro teoria.”

Noi de l’Osservatore d’Italia abbiamo il video dove lo stesso Ministro Balduzzi, confemava al Presidente del PAE, Stefano Fuccelli, l’importanza di questi tavoli Ministeriali e il loro normale proseguimento, ad oggi disatteso. Questo è il video dell’incontro tra il’ex Ministro Balduzzi e Stefano Fuccelli.

Da allora la stessa Lorenzin ha pensato bene di non metter in agenda questo importante congresso scientifico…anzi alla conferenza sui “Falsi Miti” ha ritenuto liquidare lo stesso Fucceli, affermando che i membri designati per il tavolo ministeriale sono stati nominati, non rispondendo di fatto il perché nessuno di quei membri appartengano al pensiero scientifico dei metodi alternativi. Qui il video che dimostra il non confronto:

Fonte: http://www.osservatoreitalia.it/index.asp?art=4206&arg=21&red=5

Rispondi