IL RITUALE DELLE VACCINAZIONI

buonasera,

CONDIZIONAMENTI VACCINALI. TERRORIZZATI DAI GERMI MA FIDUCIOSI VERSO TOSSINE E NEUROTOSSINE
By Archimede on 22.04.16 11:15 | Permalink | Commenti (0)
CONDIZIONAMENTI VACCINALI.
TERRORIZZATI DAI GERMI MA FIDUCIOSI VERSO TOSSINE E NEUROTOSSINE

traduzione a cura di Ivan Ingrillì
fonte: http://www.organiclifestylemagazine.com/vaccination-mindset-terrified-of-germs-trusting-of-toxins

Un popolo senza la conoscenza della propria storia, origine e cultura, è come un albero senza radici. (Marcus Garvey)

I genitori di tutto il mondo stanno reagendo a causa della paura.
Sono terrorizzati dai germi, ma si fidano delle iniezioni tossiche. Ma perché il mondo occidentale ha adottato la cultura delle vaccinazioni? Perché abbiamo paura dei microbi. Siamo stati addestrati a credere che le malattie infettive sono un pericolo per la vita e che senza le vaccinazioni saremmo impotenti nel combatterle. Dopo tutto, viene argomentato, le persone morivano a causa di malattie come il morbillo, giusto?

vaccines-1400×500.jpg

Anche se questo è vero, non stiamo guardando alle evidenze con la giusta prospettiva. In passato, non avevamo accesso ad acqua potabile e a cibo nutriente. E con queste condizioni, molte malattie lievi rappresentano una seria minaccia e hanno più probabilità di rivelarsi fatali.

LA RICERCA RICHIEDE MOLTO TEMPO; INOLTRE, QUESTE COSE NON SONO DI COMPETENZA DEL LEGISLATORE?

In America, e nella maggior parte del mondo occidentale, le persone sono molto occupate e impegnate, finanche all’eccesso. Comprensibilmente, vogliamo essere in grado di poterci fidare dell’opinione degli esperti che lavorano nel settore pubblico e delle loro perizie nel loro relativo campo di competenza. Qualcuno potrebbe definire questo un atteggiamento ingenuo, ma comprensibile. Nessuno ha il tempo necessario per essere esperto in ogni campo. Ma quando deleghiamo la responsabilità della nostra salute ad altri, il risultato non può che essere incerto. Molti americani guardano alla CDC come ad una guida, ma è davvero la migliore fonte di informazione obiettiva e imparziale?

“Quattro graffianti studi federali, di cui due effettuati dal Congresso americano, uno dal Senato degli Stati Uniti e uno dall’Ispettorato Generale dell’HHS (Health and Human Service), dipingono il CDC come un pozzo nero di corruzione, cattiva gestione e malfunzionamento e con allarmanti conflitti di interesse che hanno l’effetto di corrompere la ricerca e l’attività regolatoria e legislativa. Le leggi del CDC permettono ai lobbisti come il Dr. Offit di partecipare alla commissioni consultive che aggiungono nuovi vaccini ai programmi vaccinali. Un esempio tipico, Offit nel 1999 presiedeva al comitato consultivo e ha votato per aggiungere il vaccino per il rotavirus al programma del CDC, ponendo le basi di ingenti guadagni sul vaccino per il rotavirus di sua proprietà. Offit e i suoi partners hanno venduto le royalties del brevetto del suo vaccino per il rotavirus nel 2006 per 182 milioni di $.” – Robert Kennedy

La grande industria guida il processo legislativo dei vaccini e usano gli organi e le agenzie che li regolano come loro strumento.

QUELLI CHE NON CONOSCONO IL PASSATO SARANNO PORTATI A CREDERE QUALSIASI COSA.

E’ nell’interesse dell’industria farmaceutica dar credito dove non è dovuto e a revisionare la storia, dando il merito ai vaccini per aver eliminato alcune malattie. Nelle università mediche, i medici viene insegnato che i vaccini hanno eradicato ogni sorta di malattia quando in realtà, la responsabilità è dovuta all’umento di servizi igienici sempre più adeguati. Quando i medici ti raccontano che i vaccini hanno eliminato le malattie dimostrano una profonda ignoranza della storia e di aver scambiato l’indottrinamento farmaceutico e per formazione medica.

Ogni matricola universitaria può dire che “correlazione non significa causalità”. Solo perché qualcosa sia correlato non vuole dire che la causa sia facile da determinare. I vaccini sono stati introdotti molto dopo che le malattie fossero già sulla strada del declino. I produttori di vaccini e i governi ci dicono che i vaccini hanno fatto la differenza. Ma mentre cercano in tutte i modi di trasformare questa correlazione in causalità, paradossalmente provano ad ignorare la rapida ascesa dell’autismo, asma, allergie, ADHD e altri disordini neurologici che sono strettamente legati con vaccini impuri e gli eccessivi programmi di vaccinazione di massa. Qualche grafico è meglio di migliaia di parole. Qui ci sono delle slides sulla nostra dimenticata storia:

http://www.dissolvingillusions.com/graphs/#36

La propaganda farmaceutica è permeata così profondamente nella coscienza occidentale che i vaccini sono visti come una panacea per le malattie di tutto il mondo, sia qui che nei paesi del terzo mondo. Gli aiuti per i paesi poveri si presentano spesso sotto forma di “siringa”, anche quando le persone non hanno accesso alle necessità primarie, come il cibo sano o l’acqua pulita.

FORSE NON E’ PIACEVOLE AMMETTERLO, MA TUTTE LE CULTURE SI COMPORTANO ALLO STESSO MODO

Quando si affronta l’ignoto, si ricorre spesso ai rituali e ad altre superstizioni. I germi fanno paura perché possono abbattere sia i giovani che gli anziani. Sono invisibili e solitamente non sono rintracciabili. Le malattie infettive sono spaventose, sono potenti forze della natura. E quando le persone si sentono impotenti spesso ricorrono al “pensiero magico”.

Questo comportamento è osservabile nel comportamento dei fanatici dello sport. Come spettatori, non hanno nessuna influenza sul risultato della evento sportivo. Per garantire ai supporters un’illusione di controllo, spesso indossano il loro indumento “fortunato” per “aiutare la loro squadra a vincere”. Il credo che queste loro azioni possano avere un effetto diretto sul risultato finale è molto diffuso. Secondo un sondaggio della ESPN che non ci sono differenze di sesso, razza, educazione su 1 su 5 dei tifosi che provano ad aumentare la fortuna della loro squadra del cuore in molti modi diversi. Alcuni tifosi non comprano o non posseggono cose del colore che appartiene alle loro squadre avversarie. Altri tifosi, ritenendosi “sfortunati”, si rifiutano di guardare le partite della loro squadra preferita. Alcuni dei tifosi più ostinati arrivano a non guardare le partite più importanti e cruciali di tutta la stagione a causa della loro superstizione. Questo comportamento è davvero ironico ed è l’esatto opposto di quel che vuole dire “supportare” una squadra.

Gli occidentali sono superstiziosi come tutti gli altri. Semplicemente lo mostriamo in maniera diversa. Facciamo connessioni che, nella realtà, non esistono. Vediamo correlazioni dove non ci sono.

Comportamenti rituali sono comuni a tutte le culture. Quando le persone muoiono (la morte è uno degli aspetti della vita sulla quale non abbiamo nessun controllo) una serie di rituali, come le veglie, camere ardenti, sepolture, cremazioni ecc vengono effettuate per mitigare la perdita della persona cara e per dimostrare rispetto per il suo decesso. Questi rituali aiutano a dare un senso di controllo sulla morte. Anche se non è possibile fermare la morte, possiamo organizzare le nostre attività intorno ad essa.

Quando si affrontano i microbi e la minaccia delle malattie, qualcosa che crediamo essere fuori dal nostro controllo, molti di noi sottopongono loro stessi e i loro figli al rituale della vaccinazione. Cerchiamo di controllare l’invisibile.

IL RITUALE DELLA VACCINAZIONE.

Anche se lavorano raramente in un laboratorio, i dottori indossano il camice, che dona un’aria autoritaria, una illusoria presenza scientifica. Dicono ai loro pazienti che i vaccini sono sicuri ed efficaci senza discutere mai i dei loro rischi. Sfortunatamente molti dottori non sono pienamente informati dei rischi. Non sanno dirti cosa contiene esattamente il vaccino o il perché della presenza di molti ingredienti. Ma sono solitamente informati del fatto che sia loro che le compagnie farmaceutiche sono al sicuro anche se tuo figlio morisse o venisse danneggiato gravemente a causa del vaccino da loro raccomandato.

La vaccinazione è una forma di pratica ritualistica basato su di un rapporto fideistico. Perché i vaccini vengono iniettati? Spesso i bambini piangono quando vengono vaccinati e questo dolore rinnova l’impegno dei genitori. Il dolore dell’iniezione, per quanto piccolo, raddoppia il loro impegno. Dopo un breve senso di colpa, nei genitori si radica l’idea che i vaccini sono necessari, grazie al semplice credo che nessuno, compresi i dipendenti del settore farmaceutico, avrebbe causato del dolore ad un bambino se non fosse strettamente necessario.

Nonostante il fatto che non è mai stato fatto nessuno studio che dimostri che tutti i vaccini presenti nei piani vaccinali siano sicuri cumulativamente e le preoccupazioni tra gli scienziati e i medici circa la loro tossicità sinergica, i genitori di tutto il mondo stanno sacrificando il loro figli a causa della superstizione relativa alle vaccinazioni. Con voci rassicuranti, dicono ai loro figli che i vaccini sono necessari, anche quando non ne sanno nulla.
L’era dell’informazione ha cominciato a cambiare questa radicata convinzione. E’ difficile, se non impossibile, mettere a tacere decine di migliaia di genitori, operatori sanitari, per persone che sono state danneggiate dai vaccini che hanno libero accesso ad internet. La verità viene diffusa in tutto il web. I vaccini spesso possono causare esattamente le malattie che dicono di prevenire. Inoltre, la morte è un rischio conosciuto nelle vaccinazioni, così come la paralisi, il danno celebrale, i disordini neurologici e le malattie autoimmuni.

SE DOBBIAMO CREDERE AL CDC…
LA FORMALDEIDE NON E’ SICURA NELLE COSTRUZIONI, MA E’ PERFETTAMENTE SICURA QUANDO INIETTATA.

Da quando il CDC ha pubblicato un rapporto sui pericoli della formaldeide trovata nei pavimenti in laminato, molte persone sono rimaste in subbuglio per i rischi della salute. Abbondano le notizie di avvisi alle persone riguardo l’evitare i pavimenti in laminato o i consigli per limitare l’esposizione allo stesso. Inoltre, il CDC ha recentemente rivisto il proprio rapporto, dimostrando che i pericoli sono ben peggiori di quelli originariamente dichiarati.

La formaldeide presente nei pavimenti in laminato può contribuire a problemi respiratori e irritazioni nella popolazione in generale e non solo in quei gruppi a rischio.
Il rischio di cancro si è alzato da un range di 2 a 9 ogni 100,000 casi extra di cancro da 6 a 30 casi extra ogni 100,000 a causa dell’esposizione ai fumi della formaldeide contenuta nei pavimenti.
Con tutte queste preoccupazioni su i rischi per la salute delle persone che possono respirare delle particelle di polvere di formaldeide del pavimento, dovrebbe essere ovvio che sempre più persone dovrebbero preoccuparsi del fatto che la formaldeide si trova comunemente nei vaccini.

La formaldeide viene iniettata direttamente nel flusso sanguigno tramite vaccinazione. Ma sotto gli auspici della vaccinazione, va tutto bene a causa delle credenze culturali diffuse. Le persone che hanno una particolare credenza crede che il loro modo di vedere le cose sia quello giusto e che tutte le altre pratiche derivate da una diversa cultura sia arretrata o completamente sbagliata.

LA SALUTE NON VIENE DA UNA BOTTIGLIA E NON VIENE DA UNA PUNTURA.

Con le mani pulite e iniezioni sporche, i medici diffondono le malattie a tutti quelli che ascoltano i loro consigli. Usando una siringa aumenta il senso di urgenza, perché le iniezioni sono comunemente usate con le vittime di traumi o con persone prive di conoscenza. Se altri vaccini verranno venduti in forma differente, saranno sicuramente meno popolari. Sembrerebbe che se ne abbia meno bisogno e la connessione con farmaci sbagliati (come gli innumerevoli farmaci che vengono ritirati dal mercato perché non sicuri) e i vaccini potrebbe cominciare a formarsi nella mente del pubblico. I vaccini, in fatti, sono farmaci. Sono prodotti dalle stesse compagnie che vengono multate in continuazione per non rispettare le leggi e per mettere il profitto davanti la salute delle persone. La salute non viene dalla farmaceutica. Proviene dalla buona igiene, dalla nutrizione e da una bassa esposizione alle tossine.

CONCLUSIONE:

In una cultura per funzionare, le persone devono credere che il proprio modo di fare le cose sia quello corretto. La maggior parte degli occidentali, specialmente gli Americani, credono che la cultura sia qualcosa di distante dalle persone e che le nostre vite siano regolate dal metodo scientifico. Ma quando succede qualcosa alla salute dei nostri figli, ci appelliamo a metodi non verificati.

Quando il Dr Andrew Wakefield per primo raccomandò che la vaccinazione MMR fosse suddivisa in più vaccinazioni, fu diffamato, etichettato come ciarlatano e gli venne ritirata la licenza medica. Ha avuto il coraggio di fare ricerche sui pericoli della vaccinazione. Ha sfidato il paradigma culturale occidentale. E’ stato visto come un traditore della nostra cultura occidentale. Come un traditore del nostro stile di vita. Tuttavia, quando un intero paese, il Giappone, rifiutò il vaccino MMR e ha scelto di usare tre vaccini separati, non furono denigrati perché appartenenti ad una diversa cultura.

In Giappone non si vaccina prima dei due anni di età e il loro piano vaccinale ha meno della metà delle vaccinazioni presenti nel piano vaccinale americano. Il risultato è stato che la SIDS (morte in culla) è precipitata vicino allo zero e le percentuali di autismo sono una piccola frazione di quelle americane. Come le vaccinazioni sono state aggiunte al piano del CDC, l’autismo ha cominciato ad aumentare. I danneggiati da vaccino sono ovunque intorno a noi, così tanti che ormai è diventato la nuova normalità.

Ci viene detto che i vaccini impediscono alle malattie di fare ritorno e che l’immunità di gregge ci protegge e ci sostiene tutti come fa Atlante mentre solleva e trattiene il mondo intero. Queste sono leggende. La mitologia vaccinale è profonda e molte persone vengono trattenute da queste credenze. L’aumento dell’igiene ha eliminato le malattie. Se siamo fortunati abbastanza da aprire gli occhi su questi fatti storici basilari, dobbiamo aprire gli occhi anche degli altri. Molti persone sono ostaggi del paradigma per il quale se vaccini stai facendo qualcosa e se non vaccini non stati facendo nulla per la tua salute. In verità, ci sono molte cose che possiamo fare per costruire e mantenere forte il nostro sistema immunitario. Solo la verità ci rende liberi e può strappare via i paraocchi culturali che ci sono stati imposti.

Currently 5/512345
Rating: 5/5 (2 votes cast)

3 commenti su “IL RITUALE DELLE VACCINAZIONI”

  1. Molti di noi non conoscono cosa c’è dentro un vaccino,molti dei medici di famiglia e pediatrici non conoscono cosa c’è dentro un vaccino,molti divulgatori scentifici come piero Angela non conoscono cosa c’è dentro un vaccino.Ma allora come mai tutti questi si affannano ad affermare che sono la soluzione? Soldi,tanti soldi e pubblicazioni che danno la notorietà e quindi i soldi.Sulla nostra pelle.

  2. L’osservasalute2015,il rapporto delle stato di salute degli italiani è tanto ovvio quanto inutile,dall’eta media più alta quale aumento della mortalità sino all’aspetto economico quale causa della prevenzione.Puntuale l’affondo all’aumento di chi non si vaccina,dimenticando di segnalare che èsono aumentati i clandestini dei quali,essendo tali,non si conoscono l’anamnesi personale di costoro.Nulla da dire invece sul ssn sempre più scadente,sempre meno attento alle esigenze del cittadino italiano.La politica continua a barare anche sulla vita degl’italiani.

  3. Dal quotidiano di firenze “La Nazione” :”Firenze, 28 aprile 2016 – La meningite fa sempre più paura. Ora sono in arrivo da Roma 10 milioni per le vaccinazioni. “Abbiamo ricevuto oggi da Roma la comunicazione che sono in arrivo i 10 milioni promessi dal ministro Lorenzin per la vaccinazione contro il meningococco C. – ha detto l’assessore regionale al diritto alla salute Stefania Saccardi – Voglio ringraziare la Presidenza del Consiglio e il ministro Beatrice Lorenzin, che hanno rispettato gli impegni presi e confermato il sostegno alla campagna per la vaccinazione intrapresa dalla Regione Toscana”.
    Un tempo avrebbero gridato:”tanto tuonò che piovve..danaro!” La Lorenzin sta ripagando chi nei momenti “difficili” l’ha sostenuta”.

Rispondi