ARGENTO COLLOIDALE un antibiotico naturale.

buongiorno,

Argento Colloidale: un antibiotico naturale. Perché è utile e per cosa.
A cura di Cristina Bassi – www.thelivingspirits.net./prodotti/colloidal-silver-generator-generatore-argento-colloidale.html

L’uso dell’argento nella battaglia contro i batteri patogeni era già noto nell’antichità: Ippocrate fu uno dei primi a descrivere le sue proprietà antimicrobiche nel 400 a.C. ed insegnava che il fiore d’argento, una polvere extra-fine, cicatrizzava le ferite ulcerate.
Negli ultimi anni gli studi compiuti hanno in effetti dimostrato che l’argento è l’agente più efficace nella battaglia contro superpatogeni resistenti agli antibiotici .
“Tuttavia…la medicina convenzionale ha ampiamente confutato queste affermazioni, relegando l’argento colloidale a quella parte della medicina che si lascerebbe persuadere dal mito…” (dr Mercola)
Ai primi del ‘900 in medicina si usava argento come antibiotico di base, ma poi vennero
scoperti gli antibiotici e … Big Pharma scopri una enorme fonte di guadagno.
Con l’arrivo degli antibiotici e loro uso, i microbi patogeni cominciarono una sorta di “evoluzione” in ceppi resistenti agli antibiotici stessi. Ben poca attenzione fu posta ai rischi che l’uso prolungato di antibiotici poteva creare alla salute: essi infatti distruggono la flora batterica buona necessaria per la digestione e per il sistema immunitario.
“I dati provenienti dall’European Center for Disease Prevention and Control1 (ECDC) – Centro Europeo per la Prevenzione e Controllo delle Malattie – indicano un aumento significativo della resistenza ad antibiotici multipli nella Klebsiella pneumoniae e nell’E. coli e questo solo negli ultimi 4 anni [articolo di riferimento del 2013] e questo ha colpito più di un terzo della EU e la causa primaria di questa epidemia causata dall’uomo, è l’abuso diffuso di antibiotici.
Tra il 1993 e il 2005, il numero di americani ospedalizzati a causa di un superbatterio resistente agli antibiotici, l’MRSA (Staphylococcus aureus resistente alla meticillina) è schizzato da circa 2000 a 370.000. Una flora batterica anormale può essere in effetti il fattore che ha meglio contribuito alla crescita di un’ampia varietà di patologie infantili, dai disturbi intestinali, alle allergie, all’autismo”. (Dr Mercola)
Oggi per fortuna abbiamo riscoperto l’argento colloidale e le sue proprietà come “antibiotico naturale”. (Anche se anni fa, purtroppo, la EU aveva proibito le vendite di argento colloidale (http://www.naturalnews.com/027989_colloidal_silver_superbugs.html).
“Parrebbe che l’argento agisca soffocando gli enzimi che i patogeni usano per sopravvivere. E’ una fortuna, quindi che la medicina alternativa lo abbia riscoperto.
L’argento colloidale è fatto di atomi di argento sospesi in acqua distillata. Le particelle di argento sono abbastanza piccole da penetrare a livello cellulare e distruggere i patogeni di tutti tipi, inclusi batteri funghi, spore parassiti e virus. Ma non solo: aiuta anche a promuovere una rapida guarigione dei tessuti infettati o distrutti. Molti centri ustioni in America usano varie forme di argento e bendaggi intrisi di argento.
Autoprodursi argento colloidale: una risorsa nella farmacia naturale di casa
L’argento colloidale trova applicazioni in vari campi ed è facile da usare e da produrre, sempre che ci si affidi ad apparecchi sicuri e tecnologicamente aggiornati. Il generatore di Argento Colloidale costruito dalla ditta tedesca Vitalation.de, è tra quelli sicuramente affidabili anche perchè fornisce bacchette d’argento purissimo: 99,999% (un dettaglio per nulla insignificante) e funziona a corrente alternata, altro dato da non sottovalutare: senza corrente alternata la qualità prodotta non è buona, l’acqua ingiallisce e le particelle sono più grandi rispetto a quelle in cui si usa la corrente alternata. I veri e buoni apparecchi per produrre argento colloidale ionico lavorano con corrente alternata rettangolare. Non ultimo la corrente alternata consente una equa distribuzione di corrente sulle bacchette d’argento, che immerse in acqua distillata producono poi colloidi e che, in questo caso, durante la produzione si anneriscono in modo equivalente.
Nella autoproduzione, inoltre, non va sottovalutata la qualità dell’acqua distillata, che deve essere purissima e non alcalina o basica (altresì detta anche ionica) e con minima conduttività (< 0,06 µS/cm). Il generatore sopraindicato viene fornito con questo tipo di acqua che in Germania usano in farmaceutica

L’argento colloidale può funzionare solo se rilascia ioni
Sul tema in rete ci sono mille e piu’ tesi e versioni sul tema… io ho scelto la via confuciana…
“Prima di litigare chiaritevi i concetti ”:

– l’argento colloidale puo’ funzionare solo se rilascia degli ioni, senza di essi l’argento colloidale non ha effetto alcuno.
– in un ambiente acquoso, l’argento rilascia costantemente ioni. Questo significa che non c’è una dispersione di argento senza ioni. E’ solo in via puramente teorica, che un colloide non contiene ioni, poiché come detto, l’argento libera sempre ioni in ambiente acquoso, quindi possiamo dire che non esiste argento colloidale che non abbia ioni.

Ogni soluzione di argento colloidale, contiene sempre degli ioni d’argento; anche quando si mischiasse all’acqua della polvere d’argento molto sottile, si avrebbero degli ioni.
Alcuni modi per usare l’argento colloidale come auto-guarigione
1. intorno a bruciature/ustioni: previene infezioni, promuove una guarigione più veloce senza cicatrici
2. su vesciche, herpes, piaghe e verruche, per una guarigione più veloce
3. per problemi di bronchite: alcune gocce di argento colloidale nebulizzate
intorno all’area bronchiale mentre lo respirate
4. come tonico quotidiano, per proteggere da influenze e raffreddori nelle stagioni a rischio
5. per infezioni alle orecchie senza che si verifichino effetti collaterali dannosi. Anche per infezioni nasali.
6. introdotto con clistere, per pulire il colon
7. nelle infezioni micotiche vaginali o orali .
8. all’insorgenza del raffreddore, dell’influenza o della bronchite, per riprendersi rapidamente senza danneggiare i batteri benefici, mentre gli antibiotici uccidono i batteri sia buoni che cattivi.
Il dispositivo per auto prodursi l’Argento colloidale: Il generatore di Argento Colloidale

Riferimenti: http://www.naturalnews.com/038579_colloidal_silver_healing_water.html#ixzz49hqtfJqW
http://www.thelivingspirits.net/rimedi-naturali/argento-colloidale-non-e-tale-senza-ioni-chiarire-la-diatriba.html
http://articles.mercola.com/sites/articles/archive/2013/07/03/antibiotics-colloidal-silver.aspx

Un commento su “ARGENTO COLLOIDALE un antibiotico naturale.”

  1. Come ho scritto altre volte ,l’uomo non ha inventato nulla che non abbia già fatto la natura.L’uomo lo può solamente valorizzare.I medici dei nostri tempi sono dei semplici veicolatori di clienti ,ora verso quello,ora verso l’altro farmaco “consigliato” ora da questo,ora da quest’altro “esperto” inviato dalle case farmaceutiche.Ieri sono andato dal medico ed ho denunciato un lieve arrossamento della gola.Mi ha prescritto un’antibiotico.

Rispondi