21 MARZO,A ROMA, GIORNATA PER LA LIBERTA’ DI SCELTA VACCINALE.

buongiorno,
21 Marzo 2017: Giornata per la libertà di scelta vaccinale, piazza Monte Citorio
By Archimede on 02.03.17 14:10 | Permalink | Commenti (0)
Da alcuni anni in rete ed attraverso i media è stata generata una gran confusione in merito alla tematica molto seria e delicata delle vaccinazioni. Il nuovo piano vaccinale recentemente approvato prevede l’incremento della spesa pubblica e del numero dei vaccini da inoculare ai“nostri figli”

http://www.quotidianosanita.it/governo-e-parlamento/articolo.php?articolo_id=48021

Locandina 21marzo (1).jpg

Recentemente sono state avanzate proposte di legge che prevedono le reintroduzione (anticostituzionale) dell’obbligo delle vaccinazioni per l’iscrizione ai nidi e materne sia a livello di alcune regioni, che a livello nazionale e si progetta che tale obbligo debba essere esteso a tutte le scuole di ogni ordine e grado e che da 4 vaccini obbligatori, si passi a 13 vaccini obbligatori!

Si sta mettendo in atto quando già preannunciato nel 2014 http://www.aifa.gov.it/content/litalia-capofila-le-strategie-vaccinali-livello-mondiale

In 15 Paesi Europei non esiste l’obbligo da anni e non si verificano epidemie http://www.epicentro.iss.it/temi/vaccinazioni/Venice2010.asp

La coercizione non assicura che possa aumentare la copertura vaccinale e lede i diritti fondamentali dell’uomo
http://www.freedompress.cc/italia-capofila-13-vaccini-obbligatori-invece-di-4-ecdc-nessuna-garanzia-che-lobbligatorieta-assicuri-una-maggiore-copertura-vaccinale/

Pertanto dopo l’evento nazionale del 29 Ottobre è in programma per il 21 Marzo a Roma una manifestazione pacifica, per instaurare un dialogo con i politici e per dimostrare che molti cittadini, anche coloro che credono nei benefici delle vaccinazioni, non accettano tali proposte.

La nostra Associazione AURET Autismo Ricerca e Terapie

https://www.facebook.com/AURET-Autismo-Ricerca-e-Terapie-1686952251548554/

aderisce alla PRIMA…VERA Giornata per la LIBERTÀ DI SCELTA VACCINALE in programma per il 21 marzo 2017 dalle ore 15:00 alle 19:00 a Roma in Piazza Montecitorio.

Potete seguire gli aggiornamenti sulla pagina dell’evento.

https://www.facebook.com/PrimaVeraGiornataLibertadiSceltaVaccinale/

In molte regioni si stanno organizzando pullman.

Per informazioni scrivere a [email protected]

Vi invitiamo a partecipare, ad inviare a tutti i vostri contatti la presente mail ed a distribuire nella vostra zona la locandina allegata.

Non si tratta di un evento per manifestare in modo estremistico, ma per dimostrare ai nostri politici che si sta esagerando nel dar spazio alla disinformazione ed agli interessi di alcuni.

Grazie per la collaborazione

Sandra Piccioni

4 commenti su “21 MARZO,A ROMA, GIORNATA PER LA LIBERTA’ DI SCELTA VACCINALE.”

  1. Quello che dovevo dire della ministra minestra lorenzin l’ho già detto a chi mi conosce e l’ho scritto su no pecoroni: gran parte delle vaccinazioni, se non tutte, l’unico vero beneficio, e senza nessuna controindicazione è quello del conto bancario di chi vende,promuove e distribuisce i vaccini. La realtà attuale è ben diversa ed ancor più grave: i clandestini,lasciati liberi di circolare dopo esser presi praticamente sulle coste del Nord Africa, dopo una semplice anemsi ed un colloquio con la Polizia , dove sono loro ad indicare reati e quant’altro,cosa che peraltro non vengono trascritti sul foglio con foto che sostituisce la carta d’identità, vengono lasciati liberi di circolare e se anche entrati illegalmente , come sancito dalla Corte europea, non possono essere arrestati e tradotti in carcere. Diversamente da loro,il genitore del minore/individuo che non vuole vaccinarsi (diritto di autodeterminazione?) rischia,e non a parole, il carcere. IN ITAGLIA CHE RAGLIA HANNO PIU’ DIRITTI I CLANDESTINI/MIGRANTI CHE NOI ITALIANI!!! IN ITALIA NOI SIAMO IL BANCOMAT DELLA POLITICA E DEI CLANDESTINI/MIGRANTI !! NOI SIAMO DEI PECORONI DA PORTARE AL MACELLO PER LA PASQUA!!! NOI SENZA PIRRO ED I NO PECORONI SIAMO L’AGNELLO SACRIFICALE SULL’ALTARE DEGL’INTERESSI ECONOMICI DELLE MULTINAZIONALI DEL FARMACO!!! BASTA!!! , BASTA A TUTTO QUESTO FAR SOLDI SULLA NOSTRA PELLE E QUELLA DEI NOSTRI BAMBINI E GIOVANI !!!

  2. Da un’Ansa di ieri :” Meningite: Asl Piacenza, no emergenze.
    Molte telefonate preoccupate, parecchi si presentano in ospedale. ”
    E ci risiamo , il presunto lupo per compattare il gregge che poi a Pasqua verrà macellato.
    La Pasqua sono i clandestini/migranti che vengono presi a domicilio, e vi sono come prove il satellitare presente sulle barche delle ong strapiene di quelli/e che poi “regalano” l’emergenza che le big pharma, proprietà dei vari Soros, finiscono per guadagnarci almeno 3 volte.Con i vaccini, con le ong, con gli armamenti ect e con la manodopera da schiavismo. La ministra minestra lorenzin , la passionaria (a pagamento) dei vaccini ha bisogno di fondi per la sua campagna elettorale . Quando ci sarà Piero e no pecoroni vi sarà il piazzale loreto dei lavori forzati per questi traditori.!!!

  3. La risposta non si è fatta attendere ed oggi 21 Aprile da Il Giornale delle 21:10 :”Radiato dall’ordine medico anti vaccini
    Il medico radiato dall’Ordine è Roberto Gava, già conosciuto per le sue tesi contrarie alle vaccinazioni. I suoi avvocati protestano: ‘Condannato soltanto per le sue idee’ .”
    Può un medico,con diverse pubblicazioni e studi, essere radiato dall’ordine soltanto perchè pubblicamente contrario?
    In Italia SI !!!!

  4. Quando i media hanno bisogno di vendere spazi pubblicitari si possono trovare di questi articoli, tanto faziosi quanto imbarazzanti .Da Il Giornale u’oretta fa: “Viva i vaccini obbligatori che proteggono noi e la scienza.Meglio un giorno da lettore di blog
    che dieci anni da studente di Medicina. Non è un fenomeno nuovo, il grillismo non ha inventato nulla.” Poi,siccome il giornalista scienzato si sente il verbo prosegue con ” Nel Cinquecento Thomas Vicary ideò un rimedio ciarlatanesco contro la peste. Occorreva spennare il sedere di un pollo e legarlo vivo sul bubbone finché o il pollo o il cristiano fosse guarito. I risultati furono straordinari: i pazienti morirono tutti, i polli diventarono untori a due zampe e l’epidemia dilagò.” E quando ci si sente il verbo si arriva a strafare:” A tutte è stata concessa una sperimentazione vox populi, perché è difficile negare la speranza se l’85% della popolazione ci crede. Come nel caso Di Bella, definito da Umberto Eco ‘l trionfo della fiducia magica nel risultato immediato’.”
    CON LA STESSA METODOLOGIA USATA DAL GIORNALISTA POSSIAMO DIRE CHE I VACCINI NON SOLO SONO PERICOLOSI A CAUSA DI TALUNI COMPONENTI DI CUI MI E’ OSCURO (DA IGNORANTE) LA PRESENZA MA HO PIU’ DI UN DUBBIO SULL’USO DEL TERMINE “SICURO” TENENDO CONTO DELLA CASISTICA DELLA MORTALITA’ MA SOPRATTUTTO DELLE SITUAZIONI INVALIDANTI ANCHE GRAVI CHE CI SONO,E MOLTE, MA CHE RARAMENTE O MAI VENGONO PUBBLICATE DAI GIORNALI O DIVULGATE DAI MEDIA IN GENERE. EPPURE SIAMO NELL’EPOCA DELLA CONNESSIONE TOTALE E NON DEL PICCIONE VIAGGIATORE.
    LA SCELTA CONSAPEVOLE E’ L’UNICA VERA FORMA DI DEMOCRAZIA POSSIBILE.

Rispondi