La Russia è Putin

Se la Russia è ancora una superpotenza militare,ma anche politica ed economica, lo deve quasi esclusivamente a Putin. Gorbaciov prima ed Eltsin poi stavano consegnando la locomotiva Russia nelle mani  degli uomini  dal cilindro a stelle e strisce. Petrolio,metano e carbone, oltre che la posizione strategica, molto ambita anche dalla Cina, la rendevano un boccone prelibato per i possessori delle chiavi  dell’economia e della sicurezza mondiale. L’ingegneria missilistica ed aerospaziale come ciliegina sulla torta. Ora qualcuno storcerà il naso per la mancanza di reale democrazia, oppure per un’uso un tantino spregiudicato dell’informatica come arma da guerra. Come se il saudita Osama Bin Laden, quello delle Torri Gemelle, fosse stato un’agente del KGB e non della CIA infiltrato in Afghanistan, in quel periodo nell’orbita della poi Unione Sovietica. Uno stato crocevia ex protettorato britannico,  un modo elegante per definire una colonia,come peraltro lo era l’India,il Pakistan e, la lista è lunga ed è inutile continuare. Gli USA, da vincitori, avevano preso chiavi in mano la gestione politica ed economica dell’intera area. L’India e la Russia (URSS) erano paesi amici ben prima della nascita del BRICS, ai tempi di Indira Ghandhi, e del figlio Rajiv per proseguire anche con la dinastia Nerhu- Ghandhi. Quindi possiamo ben dire che, dopo il crollo dell’Unione Sovietica, gli USA dell’agente CIA il saudita Osama Bin Laden, e la stessa Arabia Saudita,entrarono a titolo diverso ma con un comune obiettivo politico-economico: sostituirsi quale potenza di area all’ex URSS, successivamente Russia/CSI. Quindi siamo tornati al punto di partenza con una domanda: chi aggredisce chi in Afghanistan? Quale stato ha aggredito ha aggredito gli USA  con l’attentato ale Torri Gemelle? Chi c’è dietro la strategia del terrore che insanguina l’intera Europa? Gli USA. Putin ha difeso, sta difendendo, quello che lui considera il proprio cortile. Può sembrare sgradevole ma è così. L’Italia, come la Ue , è un cortile degli USA. A questo punto è chiaro il vero motivo dell’attentato di cui è stata VITTIMA la Russia di Putin: isolarla politicamente dal resto d’Europa, tagliarle le entrate economiche dovute al petrolio/gas metano acquistato da  stati come l’Italia, tarpare le ali dell’ex ufficiale dell’Armata Rossa quale supporto nel contrasto all’immigrazione clandestina proveniente dalle coste nordafricane. Una domanda che avrà una risposta rivelatrice: quale presidente degli USA è coinciso con la drammatica proliferazione di guerre e di attentati su tutta la costa nordafricana ad iniziare dal 2011 con l’aggressione alla Libia di Gheddafi che assicurava all’Italia due prodotti tanto diversi quanto preziosi: petrolio/metano ed il tappo ai barconi dei clandestini , con lo strano attentato al Museo delBardo di Tunisi? Il premio Nobel per la pace Obama quale presidente e la Clinton quale vice. Ed ora ponetevi questa ulteriore domanda: quando ha governato Bill Clinton, anche lui per due mandati, anche lui democratico? 20 Gennaio 1993- 20 Gennaio 2001. Un’altra domanda: la data dell’attentato alle Torri Gemelle? 11 Settembre 2001. “Cotto e mangiato” verrebbe da dire facendo della facile e macabra ironia. E poi lo vogliamo dire che la Clinton vice di Obama secondo il loro piano era destinata   a diventare la prima donna presidente, anche lei democratica, con altri quattro/otto anni di potere/dittatura? Ma noi siamo quì per la Russia di Putin, del “dittatore” Putin, dimenticando che negli USA sono DETERMINANTI i GRANDI ELETTORI per essere eletti presidente degli Stati Uniti d’America. C’è una reale differenza di democrazia tra il voto in Russia e quello negli USA? Una sola: negli USA vengono definiti “grandi elettori” mentre per la Russia vengono definiti “oligarchi”. Ma chi è stato Vladimir Putin? Le sue origini sono umili se il nonno paternolavorò come cuoco nella dacia di Stalin, la madre operaia ed il padre sommergibilista nella marina militare sovietica. Putin si è laureato in diritto internazionale alla facoltà di legge dell’università statale di Leningrado . La carriera di Putin è stata più o meno uguale a quella degl’altri in uno stato qual’era l’Unione Sovietica, culla del comunismo bolscevico. La stessa culla della Cina, Cuba e del Partito Comunista Italiano (P.C.I.) dalla quale riceveva fondi economici in cambio in cambio di supporto logistico. In pratica noi abbiamo avuto un presidente della repubblica che dovrebbe essere considerato un TRADITORE DELLA PATRIA. L’Italia del terrorismo da guerra civile tra l’estrema sinistra delle Brigate Rosse e quello di estrema destra di Ordine Nuovo è lì a dimostrare  che c’è sempre una verità più verità di altre con i brigatisti rossi ” ragazzi che sbagliavano” e quelli di Ordine Nuovo “fascisti assassini” . Un’assassino è sempre e comunque un’assassino. Putin è discutibile come qualunque altro capo di stato o di governo. Discutibile esattamente come il Nobel per la pace consegnato al più guerrafondaio premio Nobel della storia, il solito Obama,il che rende bene l’idea ci chi decide cosa. Esattamente come la Merkel  che ha spalancato i portoni della UE per avere ottimi tecnici siriani abasso costo, con l’effetto “collaterale”  di almeno due milioni di clandestini “trattenuti”  da Erdogan per ricevere da Bruxelles quei 2-3 miliardi di euro annui. L’Italia a regime ne spende circa 5 di miliardi annui per riceverne meno di 200 milioni sempre annui.Un’elemosina. Putin da giovane eseguiva gli ordini  mentre adesso  li impone. La differenza tra noi e loro sta nel fatto  che loro pensano al bene dei connazionali, noi al bene di chi ci invade. L’ultima ma non ultima l’impossibilità di espellere i clandestini/migranti minorenni se non accompagnati perchè tutti  maproprio tutti hanno l’interesse a non avere documenti che agevolino il riconoscimento. Dovesta il giusto lo lascio decidere a voi. La ritorsione  degli USA di Trump contro la Siria per un loro presunto attacco chimico tutto ancora da dimostrarne la reale provenienza con il sospetto di una sinfonia di morte  di USA, Turchia ed Isis/Daesh.Finanziata dalla passata amministrazione americana . Trump in fondo è ancora un neonato in allattamento. Le mammelle sono ancora quelle di Obama. E sempre,come in un triste rosario, nel duplice attentato nelle chiese copte  nella domenica delle palme, di Tanta come di Alessandria d’Egitto, con oltre 65 vittime e centinaia di feriti anche molto gravi. La dur vendetta di Putin non si farà attendere, ma da bravo agente del KGB  preparerà  con cura luogo,tempi ed occasione, per far comprendere che ognuno è padrone del proprio destino. Anche nell’inerzia. Chi penserà all’Italia se non lo fate voi?

Il Papa farà tanta chiacchiera,retorica ed abbondanti estreme unzioni. Opportunamente a debita distanza. Lui è il Papa dei musulmani.

Aldo A.

6 commenti su “La Russia è Putin”

  1. Da IL Giornale di oggi le differenze di un’ambasciatore come quello russo che è consapevole di avere alle spalle UN VERO DISPOSITIVO DI DIFESA MA ANCHE DI AGGRESSIONE E QUELLO DI UN’ALTRO STATO CHE HA VINTO 2 GUERRE PERDENDOLE DI FATTO AMBEDUE: ” All’Onu il diplomatico russo gela l’inglese: ‘Quando parlo devi guardarmi’
    Il vice ambasciatore Vladimir Safronkov al collega britannico: ‘Non ti azzardare più a insultare la Russia’. Poi lo zittisce: ‘Guardami negli occhi quando ti parlo’.”Ve lo immaginate uno come renzi-no, uno come gentilo-nì oppure il “coraggioso” chierico mattarello mattarella. Il Trio Tremolino. Ed è per questo che i clandestini, le ong e gli altri stati ci trattano come zerbini di pessima qualità. PIERO, NO PECORONI, DOBBIAMO METTERCELA TUTTA PER DARE AD UN POPOLO COME IL NOSTRO IL CORAGGIO SMARRITO !!!!

    1. Ci hanno già invasi caro Pierò! Vedi le strade di Roma dove in ogni marciapiede perdonabile hanno messo ombrelloni cassette frutta vestiti appesi ed i loro furgoni ( senza assicurazione)bloccano le strade in seconda terza fila. Nessuno sanziona nessuno interviene anche su chiamata!nascono come funghi ! Non fanno nessuno scontrino ,non pagano metro ed autobus! Bisogna denunciare i mancati controllori!Vergogna per chi ci dovrebbe tutelare e fa i cazzi propri! Mattarella Bergoglio Boldrini Alfano Renzi E le ong profit? La magistratura intanto pensa alle oggettine !non può occuparsi di chi sta distruggendo un paese?Paolo

      1. L’Italia è oramai nelle loro mani e ne sono consapevoli. Non abbiamo molto tempo per invertire la tendenza e sarà sempre più difficile.La “filiera della misericordia” del Papa ,le ONG e la Coop , hanno tutto da guadagnare. I giovani i Italiani sono costretti ad emigrare, e mi riferisco a giovani laureati con competenze professionali molto ambite e pluri conoscenza lingue. A noi rimangono i clandestini con i gommoni acquistati sul sito Alibaba che ci costano non meno di 150 euro giorno e vengoro recuperati a poche centinaia di metri dalla costa nordafricana. Piero è la nostra ultima speranza.Aldo.

  2. Stamane;” Russiagate, Trump è sotto indagine: ‘Ha ostacolato la giustizia’.
    Il procuratore speciale avvia un’indagine nei confronti di Trump. L’accusa è ostruzione alla giustizia nel caso delle interferenze russe nelle presidenziali. Il legale del tycoon: ‘Fuga di notizie oltraggiosa’.”
    Dopo 8 anni di regno di obama bin laden,e prima ancora clinton con la segretaria incorporata sotto la scrivania, idemocratici (?) statunitensi non potevano perdere il controllo dell’industria bellica,delle big pharma ed il controllo dell’Europa, segnatamente quella tinozza del mediterraneo attraverso la quale tenere sotto pressione la UE della culona germania e della domestica tuttofare sora Italia. E’ accaduto e necessariamente devono correre ai ripari. Sia mai venga fuori che l’Isis/Daesh è un prodotto statunitense made in Obama,sauditi e Soros. Sia mai.Trump trump marescià sembra un personaggio uscito dalla mente di Totò. Noi in questo non siamo messi male rispetto agli USA.

  3. Dall’articolo di Il Giornale di oggi su “La nuova dottrina Putin” :
    Ed è proprio su questo che oggi la Russia intende intervenire. La nuova Dottrina della Politica Estera Russa, approvata da Vladimir Putin nel Novembre scorso, rappresenta il più importante documento strategico di Mosca e determinerà le scelte russe per i prossimi anni. Pur rimanendo centrale la necessita di integrazione dello spazio post-sovietico con l’Unione Economica Eurasiatica) la nuova strategia di Putin punta a trasformare Mosca in «uno dei centri di influenza del mondo contemporaneo».

    In che modo? Rafforzando le capacità militari, aumentando l’impegno diplomatico e bellico per la soluzione delle crisi regionali e ampliando le proprie relazioni politiche ed economiche ben oltre la sfera eurasiatica. Centrale è il rapporto economico e militare con la Cina anche in sede di organismi regionali (come lo Sco, l’Organizzazione per la Cooperazione di Shanghai) e con i Brics.

    Ma «per la prima volta», scrivono gli strateghi di Putin, la Russia «intende costruire con la regione euro-atlantica una prospettiva a lungo termine orientata alla formazione di uno spazio comune di pace, sicurezza e stabilità». In questo, una risorsa importante per Mosca sarà «l’intensificarsi dei rapporti bilaterali con Germania, Francia, Italia e Spagna». Il nostro Paese è quindi visto dai russi come interlocutore importante. Fondamentale sarà la relazione con la nuova America di Trump soprattutto sui temi della sicurezza internazionale, del controllo globale degli armamenti e della lotta al terrorismo visto come la «principale minaccia per il mondo contemporaneo».

    Ma Putin individua anche «nei problemi sistemici emersi nell’ambito dei processi di globalizzazione» e negli «interventi esterni che hanno demolito meccanismi tradizionali di gestione statale e di garanzia della sicurezza», l’emergere dell’integralismo in Medio Oriente e in Africa.”
    ANCHE PUTIN FINALMENTE HA COMPRESO CHE QUANTO STA ACCADENDO NEL MEDITERRANEO E’ DOVUTO AL RIPIEGAMENTO POLITICO E MILITARE DI GORBACIOV PRIMA E ELTSIN SUCCESSIVAMENTE. QUESTO HA POI PERMESSO LE PREDONERIE DEL PREMIO NOBEL PER LA PACE PIU’ GUERRAFONDAIO DELLA STORIA: OBAMA BIN LADEN!!
    LA SITUAZIONE NEL MEDITERRANEO E’ AL TRACOLLO PER ATTI QUALI LA GUERRA ALLA LIBIA DI GHEDDAFI PER LE INGENTI RISORSE E PER SOFFIARE DI FATTO LA GESTIONE DEI POZZI PETROLIFERI ALL’ITALIANA ENI. E DI QUESTO DOBBIAMO RINGRAZIARE IL GOVERNO BERLUSCONI CHE SUBI’ PASSIVAMENTE IL TUTTO. I NOSTRI POLITICi DA QUALUNQUE ANGOLAZIONE SI OSSERVINO SONO DEI MUPPET IN MANO AD ALTRI.

  4. Da il sito http://www.gliocchidellaguerra.it :” L’inchiesta del Russiagate potrebbe rivelarsi un clamoroso boomerang per democratici e Fbi. Secondo quanto riporta Fox News, infatti, la dichiarazione dell’ex direttore dell’Fbi James Comey inerente l’inchiesta sulle e-mail di Hillary Clinton è stata modificata più volte in modo da “annacquare” le conclusioni del Bureau e salvare Hillary dall’incriminazione. Come dimostra la documentazione resa pubblica dal senatore Ron Johnson – presidente del Senate Homeland Security Committee – l’agenzia governativa ha apportato delle modifiche alla bozza in maniera tale da non dare luogo a un’accusa formale nei confronti dell’ex Segretario di Stato – che le avrebbe sicuramente impedito di candidarsi.
    Nella bozza iniziale, Comey affermava che era ‘ragionevolmente probabile’ che ‘attori ostili’ avessero accesso all’account personale di posta elettronica dell’ex segretario di stato Hillary Clinton: quel ‘probabile’ è stato modificato successivamente in ‘possibile’, stravolgendo completamente il peso della dichiarazione. Un altra modifica mostra come le azioni di Clinton e dei suoi colleghi siano passate dall’essere ‘negligenti’ a ‘estremamente distratte’. Questa è, come rileva Fox News, una distinzione legale fondamentale e non una banale questione stilistica o di forma.”
    PER DIRLA CON POCHE PAROLE: IL RUSSIAGATE, OVVERO IL PRESUNTO AIUTINO A TRUMP,E’ DOVUTO UANTO MENO ALL’IMPERIZIA DELLA CLINTON E NONPER FARE UN FAVORE A TRUMP DA PARTE DI PUTIN. ESATTAMENTE IL MODO DI FARE DI BILL CLINTON E SUCCESSIVAMENTE OBAMA CHE HANNO DESTABILIZZATO IL MEDIO-ORIENTE, COSTRUITO A TAVOLINO L’INVASIONE DEI CLANDESTINI E LA COSTRUZIONE DELLO STATO ISLAMICO,CREATURA DI OBAMA E L’ARABIA SAUDITA. TRUMP? L’UTILE COPERCHIO A TUTTO QUESTO. E NOI BEOTI ITALIANI,ANCHE CON LA FIRMA SENZA LEGGERE DEL TRATTATO DI DUBLINO,A PAGARE UN CONTO SALATISSIMO CHE CI DISTRUGGERA’.

Rispondi